VIAGGIO 17 Giugno Giu 2015 1751 17 giugno 2015

Michelle Obama a Milano, città bloccata

Traffico in tilt per la visita della first lady Usa. Che spiega come combattere l'obesità. Foto.

  • ...

Strade chiuse, tram deviati, parcheggi dei taxi vuoti. Passa Michelle Obama e il centro di Milano si ferma. Il ritorno a casa, per chi ha scelto il pomeriggio del 17 giugno per le sue commissioni o passeggiate, così come per chi aveva importanti impegni di lavoro, si è trasformato in un'Odissea.
RICEVUTA DA MARONI. Un giro in galleria Vittorio Emanuele, poi a vedere l'Ultima cena di Leonardo da Vinci. La first lady americana è atterrata alla Malpensa poco dopo l'ora di pranzo, accompagnata dalle due figlie, Sasha e Malia e dalla nipote Leslie Robinson, ed è stata ricevuta dal presidente della Regione Roberto Maroni.
«Welcome to Lombardy», le ho detto. E lei: «A wonderful Region», una regione meravigliosa.
L'incontro con il premier Matteo Renzi, la moglie Agnese e la figlia Ester, invece, è avvenuto poco dopo, a Santa Maria delle Grazie.
A fare gli onori di casa, fra gli altri, la direttrice del polo museale lombardo Sandrina Bandera e il segretario della sovrintendenza ai Beni culturali Alberto Artioli.
COI BAMBINI DELLA AMERICAN SCHOOL. Ma quella a Milano, per Michelle, non è solo una visita di piacere. La signora Obama è arrivata in Italia per portare a Expo la sua esperienza nella lotta all'obesità. Nel pomeriggio ha raggiunto con la delegazione americana il James Beard american restaurant per una dimostrazione di 'alimentazione sana' davanti agli studenti della American school of Milan. Il locale, per l'occasione allestito come il set di un programma tivù dedicato al cibo, si trova accanto alla Galleria Vittorio Emanuele, non distante dal Teatro alla Scala, nella cui piazza blindatissima si sono assiepati numerosi curiosi.
«È una sfida che non stanno affrontando solo gli Stati Uniti», ha detto Michelle Obama ricordando i dati sull'obesità nel mondo. «Voi ragazzi dovete fare la vostra parte, per esempio, mangiare verdure, e conoscere ciò che mangiate, perché più cucinate e più ne avete la consapevolezza».
«OBESITÀ RADDOPPIATA DAL 1980». La situazione è preoccupante: «A livello mondiale l'obesità è raddoppiata dal 1980», ha detto la first lady, «nel 2013 più di 42 milioni di bambini in età prescolare erano sovrappeso». La first lady si è rivolta ai bambini: «Li sapevate questi numeri?», ha chiesto, e ricevendo dalla giovanissima platea un incredulo e prolungato «no» si è detta «scioccata».
Per questo li ha invitati a far attenzione a che cosa mangiano e soprattutto a iniziare a cucinare in prima persona.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso