Movimento Stelle Lettera 150720200426
SVOLTA 20 Luglio Lug 2015 1930 20 luglio 2015

M5s, Fico ai Meet Up: «Vietato il logo 5 stelle»

I membri del direttorio danno le regole ai circoli. E li dividono dal Movimento.

  • ...

L'immagine che accompagna la lettera ai Meet Up firmata da Roberto Fico e Alessandro Di Battista.

Il Movimento 5 Stelle prende le distanze ufficialmente dai Meet up, i circoli territoriali da cui è nato.
NIENTE PIÙ 5 STELLE. Il taglio del cordone ombelicale arriva con una lunga lettera postata sulla pagina Facebook di Roberto Fico, membro del direttorio dei grillini con delega ai territori. E con cinque regole da rispettare, e forse difficili da digerire per gli attivisti, compreso il divieto dell'uso del logo del Movimento 5 Stelle.
I MEET UP NON SONO IL MOVIMENTO. La lettera, firmata da Fico e da Alessandro Di Battista parte da un assunto chiaro: «I meet up da soli non sono il M5s». E in calce elenca i principi a cui attenersi:

Le regole postate sulla pagina Facebook di Roberto Fico, in calce alla lettera firmata da Fico e Alessandro Di Battista.  


Uno degli obiettivi della lettera sembra essere quello di evitare la crescita, parallela a quella del Movimento, di realtà locali troppo concentrate su se stesse o con troppe ambizioni o in competizione tra loro: «Un meetup cresce forte e robusto se si occupa di temi e attività. Al contrario appassisce quando inizia a preoccuparsi eccessivamente dei suoi problemi interni», scrivono Fico e Di Battista, «Se l'esercizio di condivisione non è ancora maturo, si può anche procedere in laboratori differenti in una convivenza rispettosa, convergendo quando i temi e le iniziative siano comuni».
NIENTE SIMBOLO O NOME DI GRILLO. E ancora: «La partecipazione al meetup non dà diritto all'uso del simbolo MoVimento 5 Stelle in alcun modo, che può essere usato solo dai portavoce e dalle liste certificate limitatamente alla durata della campagna elettorale». Oltre al logo nella lettera è specificato che anche «l'uso del nome 'Beppe Grillo' sarà inibito qualora gli scopi del meetup fossero evidentemente contrari alle finalità descritte dal suo blog».
SCATTA IL DIBATTITO INTERNO. Le risposte degli attivisti variano molto. C'è chi denuncia i Meet up che hanno già le 5 stelle nel nome, a cominciare da Parma fino a Lombardia 5 Stelle. Chi proclama la morte dei circoli. Chi chiede spiegazioni. Chi protesta e propone alternative: «I meetup non possono usare il logo del Movimento Stelle, neanche modificandolo. Questo è profondamente sbagliato», scrive Davide Gessa. «Se non si riconoscono i meetup che tra l'altro hanno fatto il 'lavoro sporco' per far arrivare i 5s dove sono ora come parti integranti del progetto, vietando loro l'utilizzo del simbolo, li si sta deligittimando. Più sensato sarebbe l'imposizione di un meetup per città per costringere alla cooperazione sociale».

Correlati

Potresti esserti perso