cuba 14 Agosto Ago 2015 1710 14 agosto 2015

Cuba, issata la bandiera americana dopo 54 anni

La bandiera degli Stati Uniti torna a sventolare a Cuba. Il segretario di Stato americano John Kerry: «Non siamo più nemici, ma vicini». Foto.

  • ...

La bandiera degli Stati Uniti torna a sventolare a Cuba dopo 54 anni. La cerimonia dell'alzabandiera si è conclusa il 14 agosto a l'Avana, alla presenza del segretario di Stato americano John Kerry.
Kerry, dopo aver ringraziato papa Francesco per la sua opera di mediazione, ha detto che gli Stati Uniti e Cuba «non sono più nemici o rivali, ma vicini». La bandiera era stata ammainata nel 1961, quando Washington decise di chiudere l'ambasciata nella capitale cubana (foto).

VESSILLO ISSATO DAI MARINE. Il vessillo a stelle e strisce è stato issato da tre giovani marine, che l’hanno ricevuto dalle mani dei tre commilitoni che 54 anni prima dovettero rimuoverlo. Il sergente Jim Tracy, il caporale Mike East e il soldato Larry Morris, che oggi hanno tutti superato i 70 anni. John Kerry ha ricordato la loro promessa, finalmente compiuta: riportare a Cuba la bandiera americana.
ASSENTI I DISSIDENTI CUBANI. Tutta la cerimonia si è svolta all'interno della nuova sede dell'ambasciata. Assenti, ufficialmente per motivi di spazio, i dissidenti cubani. Obama e Castro, ha ricordato John Kerry, hanno preso «decisioni coraggiose per smettere di essere prigionieri del passato». Dopo oltre mezzo secolo di gelo diplomatico, «è arrivato il momento di muoversi in una direzione più promettente», ha aggiunto Kerry, sottolineando come da gennaio i viaggi dagli Stati Uniti verso Cuba siano aumentati del 35% e come sempre più aziende americane stiano valutando l'apertura di relazioni commerciali.

Correlati

Potresti esserti perso