Giancarlo Galan 140722151814
INCHIESTE 29 Agosto Ago 2015 1104 29 agosto 2015

Mose, Galan accusa: gli imprenditori hanno intascato milioni di euro

L'ex governatore: «Hanno salvato gli imprenditori che si sono arricchiti».

  • ...

Nell'ambito dell'inchiesta Mose, la procura contesta a Giancarlo Galan i reati di corruzione, concussione e riciclaggio.

L'amarezza per essere stato lasciato solo dal suo partito ma soprattutto la rabbia per essere stato additato, insieme a pochi altri, come unico responsabile di un sistema marcio. Giancarlo Galan, ai domiciliari per le inchieste sul Mose, parla e accusa. «Costringendomi a patteggiare hanno salvato gli imprenditori che si sono intascati centinaia di milioni», dice in un'intervista al Gazzettino pubblicata il 29 agosto.
«Quel che si vuole nascondere, costringendomi a patteggiare, è il più grande scandalo della Repubblica italiana», scandisce l'ex governatore del Veneto, «che vede coinvolti imprenditori che non hanno pagato e non pagheranno per aver messo in piedi un sistema che continua a lavorare esattamente come prima e forse più di prima».
GALAN: GLI IMPRENDITORI HANNO INTASCATO CENTINAIA DI MILIONI. È da dieci anni, prosegue, «che le imprese italiane stanno pensando al business della manutenzione del Mose, da dieci anni si stanno preparando al futuro e il futuro sarà gestito esattamente da questo sistema Mose che produceva 120 milioni di euro l'anno di nero. Quanto è finito nelle nostre tasche secondo l'accusa? Cinque milioni di euro l'anno. Al massimo. E il resto? Mi pare che manchino all'appello 115 milioni all'anno no? Che fine hanno fatto?».
Galan non nega le sue responsabilità, ma non ci sta a passare come capro espiatorio. «Non pretendo che mi crediate, ma almeno che vi vengano dei dubbi. Perché se è vero che questo era un sistema, allora i colpevoli non possono essere solo Galan, Orsoni e Chisso. Un sistema in grado di produrre un miliardo e 200 milioni di euro in nero in 10 anni, che vuol dire più di 100 milioni all'anno, non sta in piedi grazie a Galan». Chi ha intascato tutti questi soldi allora? «e se li sono messi in tasca gli imprenditori e Mazzacurati. Ah se mi facessero parlare. Allora sì ne vedremmo delle belle». Quanto ai rapporti con il suo partito, l'ex governatore non nasconde la delusione: «Quante delusioni da parte di tanti - ammette - . Il partito? Certo, mi aspettavo molto di più».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso