Renzi, allo studio flessibilità pensioni
MAMBO 22 Settembre Set 2015 1226 22 settembre 2015

Ribelli Pd, la coglioneria di sinistra vi seppellirà

La minoranza dem la faccia finita. Smetta di rendersi ridicola e pensi a fare politica.

  • ...

No, onestamente no, non si capisce come sia finita la Direzione del Pd.
La sinistra ha abbandonato la sala per non votare. I quotidiani scrivono che l’accordo è vicino (a giorni alterni danno lo stesso annuncio) e che si tratta di far scegliere agli elettori in un listino quali consiglieri regionali diventeranno anche senatori e che questo voto popolare avrà bisogno di essere ratificato dal Consiglio regionale medesimo. Una vera bestialità.
UN CAOS INSOPPORTABILE. Tuttavia se serve a mettere fine a questo psicodramma va bene anche così. Ad ogni modo non si è compreso come sia andata a finire né lo si capirà fino a un minuto prima del voto di aula.
Si è capito che il presidente del Senato si è arrabbiato perché il premier considera inusuale riaprire il voto su un articolo della legge già approvato dalle due Camere. Ha ragione solo perché lo stesso presidente del Consiglio sembra dare il via libera a quel comma di cui parlavamo all’inizio. Un caos. Fatela finita. E ho detto tutto.
Fatela finita, anche perché le cose più importanti sono altre. Lo è anche il nuovo Senato, non lo è la discussione che attorno a esso si è sviluppata. La cosa più noiosa sono questi continui appelli a salvare la democrazia.
In questo Paese una parte del suo mondo politico-intellettuale ha sempre bisogno di salvare la democrazia. Ora quel che affligge Gotor e la cara Buonsanti è l’idea del Senato non elettivo e della Camera di nominati. La Camera di nominati c’è dal 2006 e la democrazia non ha traballato.
OGNI GIORNO C'È UN ALLARME DEMOCRAZIA. Gli anni dell’allarme democratico, nella storia recente d’Italia, hanno visto ben altri pericoli che un premier dalle maniere un po’ troppo spicce.
Invece è tutto un continuo affannarsi per scoprire il demone della dittatura dappertutto. Oggi sono tutti scandalizzati perchè il premier ricorda che gli ascolti di alcuni talk show sono veramente bassi. Tutti fingono di non vedere, però, che due giornalisti di destra, Porro e Del Debbio, fanno risultati migliori dei loro omologhi di sinistra.
Editto neo-bulgaro o coglioneria della sinistra anche televisiva?
Qui c’è il carattere antico della sinistra.
Sono tutti nel mio album di famiglia ma sono più ingialliti delle loro foto. Ormai si vedono tracce di passato che scendono in campo.
GLI ATTACCHI A RENZI SONO RIDICOLI. Renzi critica, con toni malevoli e non necessari, il nuovo leader britannico del Labour Corbyn e loro subito a difenderlo dimenticando che il medesimo Corbyn dice cose nel Pds-Ds sarebbero state considerate massimaliste.
Scrivere queste cose mi costa un prezzo umano e la rottura di scatole di dovermi difendere dalla accusa di tifare per Renzi.
Non lo faccio, né penso che lo farò. Io e quelli come me non sono nell’album di famiglia del premier, nè lui nel mio.
Ma attaccarlo come un nemico della democrazia, come un attentatore dei diritti sindacali e di libertà sta diventando più che ridicolo davvero noioso.
Insisto: fatela finita e tornate a occuparvi della società.

Correlati

Potresti esserti perso