Eutanasia 111130171424
SVOLTA 6 Ottobre Ott 2015 1359 06 ottobre 2015

Suicidio assistito: in California è legge

Il governatore cattolico Jerry Brown dà il via libera al provvedimento. È il quinto Stato americano che dice sì all'eutanasia.

  • ...

Il governatore della California Jerry Brown ha annunciato di aver sottoscritto un provvedimento sul suicidio assistito dopo una profonda e accurata riflessione e dopo aver ascoltato diversi pareri, tra cui quello di un vescovo cattolico e di medici di sua fiducia. «Non so cosa farei io in caso di prolungata e dolorosa agonia», ha spiegato Brown, «Sono sicuro tuttavia che sarebbe un conforto poter considerare tra le opzioni quella contemplata in questo testo».
LE REGOLE PER IL SUICIDIO ASSISTITO. La California è il quinto Stato americano a legalizzare il suicidio assistito dopo Oregon, Washington, Vermont e New Hampshire.
Le leggi esistenti sull'eutanasia negli Usa danno ai medici l'autorità di prescrivere sostanze letali ai pazienti terminali, consenzienti e con meno di sei mesi di vita.
RICHIESTA ORALE E SCRITTA PER I TRATTAMNETI. Secondo il nuovo regolamento californiano, i malati che desiderano ricorrere a eutanasia devo fare due richieste orali (a 15 giorni di distanza l'una dall'altra) e una scritta. E per l'approvazione di quest'ultima serve il consenso di due medici.
IN OREGON 752 SUICIDI ASSISTITI. Dal 1997 si stima che in Oregon, il primo Stato americano a legalizzare 'la dolce morte', 752 persone siano ricorse al suicidio assistito: 72 nel solo 2014 (circa lo 0,2 % di tutte le morti).
In altre parole: per ogni 10 mila cittadini dell'Oregon morti nel 2013, 22 hanno fatto uso del suicidio assistito.
Uno dei dati più sorprendenti rilevati nel caso dello Stato a Nord della California è che un paziente su tre che ha ottenuto la prescrizione per sostanze letali poi finisce per non usarle.
L'esempio dell'Oregon suggerisce che il suicidio assistito funziona come complemento alle cure in ospizio, che cercano di facilitare la battaglia dei malati terminali, piuttosto che un sostituto.
Nel 2013, più del 85% di coloro che hanno scelto l'eutanasia erano in un ospizio al momento della morte.

Correlati

Potresti esserti perso