FOTO 12 Ottobre Ott 2015 1217 12 ottobre 2015

Corea del Nord, maxi parata per il 70esimo anniversario del partito

Carri armati, aerei, soldati e droni. Pyongyang mostra la solita spettacolare sfilata militare.

  • ...

Come da tradizione in Corea del Nord, ogni anniversario e ricorrenza è l'occasione per una parata. Lo sfoggio di muscoli è una caratteristica tipica di tutti i regimi di Pyongyang, e le maxi sfilate sono quasi un passatempo per il leader di turno.
Passaggio cruciale della cerimonia per il 70esimo anniversario del partito comunista, il discorso del leader Kim Jong-un, di norma refrattario a comparire in pubblico. Questa volta, però, l'arringa dal palco al popolo festante era inevitabile, così come la sfida plateale agli 'imperialisti americani'.
PRONTI ALLA GUERRA CON GLI USA. La Corea del Nord, ha tuonato Kim Jong-un, è pronta a rispondere a 'qualsiasi tipo di guerra' scatenata 'dagli Stati Uniti'. Al cospetto del leader, affiancato dagli alti papaveri dell'esercito nordcoreano, hanno dunque sfilato battaglioni di fanteria in alta tenuta militare, tank, lanciamissili e droni. Nel cielo uno squadrone di caccia ha poi composto il numero 70 e, in un altro passaggio radente, la falce e il martello. Kim Jong-un, però, nel suo discorso non ha fatto riferimenti alle capacità nucleari del Paese, vero nodo d'attrito con gli Usa e la comunità internazionale (ad esclusione, naturalmente, della Cina, principale alleato della nazione).
SALDO RAPPORTO CON LA CINA. Il saldo legame tra i due Paesi, al di là delle altalenanti frizioni tra Pechino e Pyongyang, è stato sottolineato dalla presenza nel palco delle autorità di un alto esponente del partito comunista cinese, che ha voluto in questo modo rimarcare la tradizionale alleanza fra i due regimi. Nessun'altra nazione del mondo ha inviato suoi rappresentati alla cerimonia.

Correlati

Potresti esserti perso