VOTO 1 Novembre Nov 2015 1657 01 novembre 2015

Elezioni in Turchia, i risultati in diretta

Al partito del presidente la maggioranza assoluta. I filocurdi di Hdp entrano ancora in parlamento. Scontri a Diyarbakir, esplosione a Nusaybin. Foto.

  • ...

Per Recep Tayyip Erdogan è una vittoria schiacciante.
A conti fatti la partita giocata con il ritorno alle urne in Turchia lo ha premiato. Nei cinque mesi trascorsi dal voto di giugno 2015 il Paese è scivolato nel caos, fra stragi e attentati di matrice oscura, l'ultimo dei quali ha provocato più di cento morti alla stazione di Ankara. E il presidente ha proposto al popolo di restituirgli il controllo come unica via per recuperare sicurezza e sabilità.
L'Akp, il suo partito, con il 99% delle sezioni scrutinate, ha ottenuto il 49,3% dei voti alle elezioni politiche anticipate e ha raggiunto la maggioranza assoluta in parlamento, aggiudicandosi 315 seggi su 550 (foto).
L'appello del presidente turco ha fatto breccia nell'elettorato nazionalista, riportando l'Akp alle percentuali record del 2011. I risultati del voto hanno superato anche i sondaggi più favorevoli e consegnano a Erdogan la guida della Turchia per altri quattro anni.
HDP TERZO PARTITO PER NUMERO DI SEGGI. Un successo ottenuto nonostante il partito filocurdo Hdp sia riuscito anche stavolta ad entrare in parlamento, superando la soglia di sbarramento del 10% come nelle precedenti elezioni di giugno 2015. Ha perso un milione di voti, ma è diventato il terzo partito per numero di seggi a quota 59, dopo il crollo dei nazionalisti dell'Mhp che si sono fermati a 41.
L'altro partito d'opposizione, il socialdemocratico Chp, ha portato a casa il 25,4% delle preferenze, pari a 134 seggi.
SCONTRI NEL SUD-EST DEL PAESE. Nel sud-est del Paese, a maggioranza curda, è subito andata in scena la rabbia per un risultato inatteso che ha infranto il sogno di mettere in difficoltà il sultano. Mentre il conteggio dei voti era ancora in corso, a Diyarbakir i manifestanti curdi hanno appiccato incendi ed eretto barricate, scontrandosi con la polizia che ha risposto con gas lacrimogeni e una decisa repressione delle proteste.
Un'esplosione, per cause ancora da accertare, si è verificata più tardi a Nusaybin, città curda del sud della Turchia, nei pressi del confine siriano. Secondo i media locali ci sarebbero un morto e numerosi feriti.


I FILOCURDI HANNO RISCHIATO DI RESTARE FUORI. L'Hdp è stato in bilico fino all'ultimo, fermo al 9,9% dei voti, sotto la soglia del 10%. Se questo risultato fosse stato confermato al termine dello spoglio, l'Hdp si sarebbe ritrovato fuori dal parlamento. In tal caso, l'Akp avrebbe anche potuto ottenere la maggioranza dei due terzi, necessaria per cambiare da solo la Costituzione in senso presidenzialista, come auspicato più volte dal presidente Erdogan e temuto dalle opposizioni.
AFFLUENZA RECORD ALL'87,2%. Le prime cifre, che davano l'Akp in testa con il 54% dei voti, sono state diffuse dalla tivù di Stato turca Trt e poi corrette al ribasso dall'emittente privata Cnn Turk, che ha comunque confermato la riconquista della maggioranza assoluta in parlamento da parte dell'Akp.
L'affluenza alle urne si è attestata all'87,2%: una partecipazione superiore rispetto al voto del 7 giugno scorso, quando aveva raggiunto l'83,9%.

Bagno di folla per il presidente turco Erdogan, all'uscita dal seggio elettorale di Istanbul.

Liveblogging

19.26 - DAVUTOGLU: «VITTORIA DELLA NAZIONE». «Grazie a Dio, oggi è il giorno della vittoria della nostra nazione». Così il premier turco Ahmet Davutoglu, leader dell'Akp del presidente turco Erdogan, in un breve discorso di ringraziamento agli elettori nella sua città natale anatolica di Konya. Davutoglu sta facendo un giro della città su un bus scoperto, per salutare i suoi sostenitori.

19.00 - MAGGIORANZA ASSOLUTA PER ERDOGAN. Con il 99% dei seggi scrutinati, l'Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan ha riconquistato la maggioranza assoluta dei seggi nel voto anticipato in Turchia, ottenendo il 49,3% dei voti, pari a 315 seggi su 550. Il partito filo-curdo Hdp entra in Parlamento con il 10,4%, pari a 59 seggi.

18.47 - SCONTRI TRA MANIFESTANTI CURDI E POLIZIA. Scontri tra polizia e manifestanti curdi sono in corso a Diyarbakir, principale città curda del sud-est della Turchia, dopo i primi risultati del voto che indicano il trionfo del partito di Erdogan. I media locali riferiscono di incendi e barricate nelle strade, dove la polizia avrebbe sparato gas lacrimogeni.

18.34 - 88% DEI SEGGI SCRUTINATI: AKP AL 49%. Quando circa l'88% sono stati scrutinati, l'Akp ha raccolto il 49% dei consensi, come riferito dall'agenzia di stampa turca Anadolu.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso