Scaroni Milano 151101111625
NOMINATION 1 Novembre Nov 2015 1112 01 novembre 2015

Scaroni: «Candidarmi a Milano? No»

ESCLUSIVO. Il Cav e Salvini fanno il suo nome per Palazzo Marino. Ma Paolo Scaroni a L43: « Io sindaco di Milano? Non so nulla e non ci penso proprio».

  • ...

Paolo Scaroni, ex amministratore delegato di Enel e poi di Eni.

Candidature che nascono, candidature che muoiono. Candidature, infine, inventate di sana pianta per strappare qualche titolo sui giornali.
L’ultimo episodio tocca Paolo Scaroni, ex amministratore delegato di Enel e poi Eni, manager di lungo corso. Sarebbe lui il nome cui un centrodestra confuso e infelice affiderebbe i suoi destini nella corsa per il nuovo sindaco di Milano.
IL DISEGNO DEL CAV. Del resto lo aveva detto Silvio Berlusconi, tracciando l’identikit del suo candidato ideale a Palazzo Marino: «Dovrà essere un manager». E dunque chi risponde meglio alle prerogative del 69enne bocconiano che, dopo una militanza nel privato, è stato boiardo di lungo corso in due colossi dell’industria pubblica?
Un disegno perfetto, dunque, quello del Cav. Peccato però che manchi un particolare non proprio trascurabile, ovvero la disponibilità dell’interessato a correre.
NESSUNA DISPONIBILITÀ A GUIDARE IL CENTRODESTRA. «Non ne so nulla, e comunque non ci penso proprio» ha detto Scaroni interpellato da Lettera43. Si vede che Berlusconi, in mille faccende affacendato, lo aveva confuso con Alfio Marchini, da lui investito (ma l’imprenditore capitolino non ha mostrato eccessivo entusiasmo per cotanto abbraccio) a futuro sindaco di Roma.
Ma tant’è, oramai la macchina mediatica era avviata. Lo deve aver capito anche Matteo Salvini, che pure sul primo cittadino di Milano avrebbe diritto di dire la sua.
MATTEO SALVINI VOLEVA INCONTRARLO. «Devo incontrarlo. Prima di giudicare una persona voglio capire cosa vuole fare e se il suo progetto può essere anche il mio» ha commentato il segretario leghista in una intervista a Qn.
Prim’ancora però, bisognerebbe capire se quella persona è disponibile all’incarico. Dalle perentorie parole di Scaroni, incontrarlo parrebbe tempo sprecato. Per chi nel 2016 guiderà il Centrodestra a Milano è ancora buio pesto.

Correlati

Potresti esserti perso