Fedez Federica Guidi 151103145559
IL CASO 3 Novembre Nov 2015 1451 03 novembre 2015

Fedez, per il ministero dello Sviluppo Pop-hoolista è fuorilegge

Il rapper risponde su Facebook alla nota del ministero: «Puzza di censura».

  • ...

Disoccupazione? Sostegno alle imprese? Cuneo fiscale? No, Federica Guidi, ministro dello Sviluppo economico, si occupa di Fedez.
Il ministero ha infatti inviato al rapper una comunicazione ufficiale perché la copertina dell'album Pop-hoolista è considerato «contrario all'ordine pubblico e al buoncostume».
A denunciare l'accaduto è stato lo stesso cantante su Facebook.
«Il ministero dello Sviluppo economico», ha scritto Fedez, «ha dichiarato fuorilegge la copertina del mio album! Un’azione che, a esser buoni, ha il sapore dell’ottusità retrograda e, a voler essere maliziosi, puzza di censura: limitare l'espressione altrui è da sempre l'ultima spiaggia di chi non ha nulla da dire.
Paese delle meraviglie ma io non mi meraviglio!».

A stretto giro è arrivata la risposta del ministero che ha rimandato al mittente le accuse di censura. Il Mise avrebbe solo chiesto chiarimenti sul marchio che il cantante chiedeva di registrare. «I contenuti del marchio, e in particolare l'immagine di un poliziotto che sembra picchiare un personaggio che sta vomitando, sono sembrati all'Ufficio italiano dei marchi e dei brevetti come non rispondenti alla normativa che regola la tutela dei brand», si osserva nella nota del ministero.
Per questo motivo è stato chiesto a Fedez di illustrare meglio la sua domanda di tutela del marchio: la legge prevede che abbia due mesi di tempo, prorogabili fino a sei. Nel frattempo ovviamente «il suo album potrà tranquillamente circolare ed essere venduto».

Correlati

Potresti esserti perso