Bologna 151108134200
POLITICA 8 Novembre Nov 2015 1052 08 novembre 2015

Bologna, tanti cortei e città blindata

Tensioni per la manifestazione della Lega. Scontri tra antagonisti e polizia, ferito un agente. Salvini: «Sgomberare i centri sociali». Il Cav: «Vinceremo col 40%».

  • ...

Scontri tra forze dell'ordine e antagonisti.

Una Bologna a due volti nel giorno della manifestazione della Lega Nord. Fuori dal centro storico, gli scontri tra gli antagonisti e le forze dell'ordine sono iniziati ancora prima dell'inizio dell'evento organizzato dal Carroccio, dove sono intervenuti Matteo Salvini, Silviuo Berlusconi e Giorgia Meloni.
Un corteo dei centri sociali è stato bloccato dalla polizia in via Stalingrado, impendendo l'accesso dei manifestanti in centro storico. Diversi lanci di oggetti contro le forze dell'ordine hanno portato alcune cariche di alleggerimento, e il ferimento di un funzionario di polizia colpito da una bomba carta.
In piazza Maggiore, invece, nonostante il sabotaggio notturno sulla linea ferroviaria, con un incendio doloso che ha rallentato i collegamenti con il capoluogo e Milano e le città sulle linee da Verona e Milano, sono arrivate migliaia di persone. Le stimeparlano di circa 20 mila presenze.

Centrodestra in piazza Maggiore

Salvini ha organizzato questa manifestazione, nata come Blocca-Italia e poi trasformatasi in qualcosa di diverso. È stato lui a volere fortemente tutto il centrodestra unito.
Sul palco, il leader del Carroccio ha detto: «Un saluto e un ringraziamento ai membri delle 'Forze dell'ordine feriti dai centri sociali che sgombereremo col sorriso uno per uno. Dopo i campi rom, i centri sociali».
CONTRO RENZI E ALFANO. «Lo stato», ha aggiunto Salvini, «dà troppo poco ai ciechi, in congresso a Chianciano Terme mentre diamo 1200 euro al mese al primo bru bru che arriva e che non scappa da nessuna guerra».
«Il rinnovato centrodestra di piazza Maggiore», ha assicurato Salvini, «si metterà subito al lavoro per la prima sfida in programma, ovvero le elezioni comunali della prossima primavera», che non serviranno solo per provare a riconquistare alcune importanti città, ma anche per tentare la spallata al governo: «Se si va insieme», ha detto Salvini, «Renzi va a casa il prima possibile».
Ed è arrivata anche la stoccata al 'nemico' Angelino Alfano: «Con noi un personaggio inutile e incapace come Angelino Alfano non ci sarà mai: occupati dei poliziotti, cretino che non sei altro, e lascia perdere la politica che non fa per te».
MELONI ATTACCA GLI ANTAGONISTI. Prima di Salvini è salita sul palco Giorgia Meloni, che ha puntato il dito contro i contestatori: «Sono quattro gatti, e nonostante questo la città è blindata. Quattro gatti che pensano si possa dare fuoco alle linee dei treni, che bruciano i negozi, danno fuoco alle edicole, fanno saltare in aria le macchine della povera gente e quindi bisogna blindarle».

Berlusconi, invece, ha richiamato il Centrodestra all'unità, sostenendo che alle prossime elezioni la coalizione supererà il 40% dei voti, e tornerà così al governo.

Tweet riguardo #liberiamoci

Le contestazioni in città

La mattina a Bologna è stata molto tesa. In particolare sul ponte di via Stalingrado, dove le forze dell'ordine con un cordone hanno bloccato un corteo di antagonisti che ha cercato di sfondare per arrivare in centro.
Repentine le cariche di alleggerimento della polizia, che non ha lasciato passare i manifestanti, i quali dopo qualche ora hanno sciolto il corteo.
Negli scontri è rimasto ferito un funzionario di polizia, colpito al petto da una bomba carta. Ricoverato all'ospedale, le sue condizioni non sarebbero gravi. In seguito, due manifestanti sono stati arrestati.
Nel pomeriggio la tensione è arrivata anche nei dintorni di piazza Maggiore, dove un gruppo di contestatori è stato fatto arretrare dal cordone delle forze dell'ordine che li divideva dai partecipanti alla manifestazione della Lega Nord. Dopo un po' di tempo che il gruppo, circa cento persone, era sul lato di piazza Re Enzo, il cordone è avanzato con gli scudi con un'azione di alleggerimento, senza manganelli. C'è stato anche il lancio di qualche oggetto, partiti da entrambe le parti di manifestanti.

Correlati

Potresti esserti perso