Bassolino 130611174834
POLITICA 21 Novembre Nov 2015 1333 21 novembre 2015

Napoli, Bassolino si candida (un'altra volta)

L'ex sindaco annuncia il ritorno in campo. A 22 anni dalla prima volta. Ma il Nazareno frena: «Non è la nostra scelta».

  • ...

Sono passati 22 anni dalla primavera di Napoli. Internet non esisteva ancora, la Dc era moribonda e l'Italia aveva ancora negli occhi le immagini delle stragi di Capaci e via D'Amelio. Nel 1993 Antonio Bassolino venne eletto sindaco del capoluogo campano. E si ricandidò e venne rieletto a ripetizione, prima come primo cittadino e poi come presidente della Regione.
DALLA PRIMAVERA ALLA CRISI DEI RIFIUTI. Una lunga permanenza al potere, la sua, iniziata con una stagione di 'pulizia' e finita sommersa dalla crisi dei rifiuti. Una parabola che però non lo ha fatto desistere. E allora l'ex padrone di Napoli, città di cui è stato sindaco fino al 2000, ci riprova. Il 21 novembre ha annunciato su Facebook e su Twitter. 'Mi candido'. Dicono vedi Napoli e poi muori, ma Bassolino non 'muore' mai. Un Bassolino è per sempre.

Peccato che l'entusiasmo dell'ex sindaco non sia condiviso dal Partito democratico. L'ipotesi di una sua candidatura non è affatto vista in maniera favorevole dalla Segreteria nazionale. Fonti del Nazareno hanno sottolineato che non è Bassolino il nome che il Pd ha deciso di mettere in campo per la conquista di Palazzo San Giacomo.
PRIMARIE IL 20 MARZO. I Dem sono anzi orientati ad approvare un regolamento delle primarie a livello nazionale e potrebbero poi indire un 'primarie day' il 20 marzo 2016 per la selezione dei candidati alle prossime elezioni amministrative.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso