Protesta Rispamatori Contro 151210134735
MANIFESTAZIONI 11 Dicembre Dic 2015 1100 11 dicembre 2015

Firenze, weekend di fuoco contro Renzi e la Leopolda

Dagli studenti ai sindacati e i risparmiatori del 'salva-banche'. Tre giorni di proteste nella città del premier.

  • ...

Protesta dei rispamatori contro il decreto Salva banche

Weekend di fuoco, quello dall'11 al 13 dicembre, per Matteo Renzi nella sua Firenze.
La sesta edizione della Leopolda rischia di essere oscurata da tre giorni di manifestazioni contro il governo.
Le proteste bipartisan degli studenti di destra e sinistra contro la Buona scuola e il Jobs act hanno costretto il premier a cancellare il suo convegno al Polo Universitario di Novoli, previsto nel pomeriggio di venerdì 11 dicembre.
Renzi è quindi atteso a Firenze solo in serata, direttamente alla Leopolda.
SABATO DI CORTEI E SCIOPERI. Sabato 12 è in programma un altro corteo di sindacati di base e centri sociali contro le politiche del governo.
«Faremo sì che Renzi non si senta a casa, ma anzi personaggio indesiderato proprio nella città che ha deciso di trasformare nel cuore pulsante del suo sistema incentrato sul profitto», si legge sul sito dell'Unione sindacale di base (Usb) della Toscana.
Alla manifestazione partecipano tra gli altri anche Cobas, Movimento di lotta per la casa, Mamme no inceneritore, Comitato No Tunnel Tav Firenze e Rifondazione comunista Firenze.
Sempre il 12 dicembre è previsto uno sciopero di 24 ore e un corteo fino alla Leopolda della la Rsu di Ataf, l'azienda del trasporto pubblico di Firenze.
IN PIAZZA I CORRENTISTI DEL 'SALVA-BANCHE'. Il giorno più caldo è domenica 13 dicembre dalle 10 alle 13 in via Il Prato 42 a Firenze, a circa 500 metri dalla Leopolda, dove sono attesi i correntisti che hanno perso i loro risparmi con il decreto 'salva banche' del governo.
Dopo aver manifestato davanti alla Camera dei deputati, i risparmiatori di Banca Marche, Banca Etruria, Carife e CariChieti hanno deciso di portare la loro protesta 'in casa' del premier, anche se resteranno a distanza perché la questura ha negato l'autorizzazione alla manifestazione di fronte alla Stazione per motivi di sicurezza.
RENZI STUDIA UN FONDO SALVA-OBBLIGAZIONISTI. Dal canto suo Renzi sta cercando di trovare una soluzione entro domenica 13: come si legge su La Stampa, è in arrivo un fondo salva-obbligazionisti da 100 milioni di euro sotto forma di emendamento alla legge di Stabilità per risarcire le vittime del decreto.
Ma dopo il suicidio del pensionato di Civitavecchia, questa soluzione rischia di essere vista come una 'mancia' e di alzare ancora di più il livello della tensione a Firenze e non solo.

Correlati

Potresti esserti perso