Brambi 160315210937
POLITICA 15 Marzo Mar 2016 2103 15 marzo 2016

Napoli, il M5s candida l'ingegner Matteo Brambilla

Originario di Monza. Ha vinto il secondo turno delle consultazioni online tra gli iscritti: in tutto ha preso 276 voti. Cita Totò e ai napoletani dice: «Tornate qui e non scappate per la rabbia».

  • ...

Matteo Brambilla, candidato M5s a Napoli.

Il candidato del Movimento 5 stelle a Napoli di cognome fa Brambilla.
Di inconfondibili origini lombarde, per l'esattezza di Monza, Matteo Brambilla ha infatti vinto il secondo turno delle consultazioni online tra i 574 iscritti certificati partenopei, riportando il 48% delle preferenze. In termini assoluti, si tratta di 276 voti.
I risultati sono stati pubblicati sul blog di Beppe Grillo. Le altre due candidate, Francesca Menna e Stefania Verusio, hanno ottenuto rispettivamente il 33% (189 voti) e il 19% (109 voti) delle preferenze.
NAPOLETANO D'ADOZIONE. Brambilla è napoletano d'adozione ed è laureato in Ingegneria meccanica, con indirizzo energetico, al Politecnico di Milano. Molto sensibile ai temi ambientali, partecipa ai tavoli del MeetUp sui rifiuti e ha sposato una napoletana, ragion par cui si è trasferito nel capoluogo campano.
«Vivo a Napoli dal 2006 e ho subito cominciato a partecipare al MeetUp», racconta Brambilla nel suo video di presentazione, «nel 2008 mi sono schierato contro la discarica di Chiaiano e da quel momento è iniziato il mio attivismo sul territorio».
LA CITAZIONE DI TOTÒ. Nel suo video di presentazione, anche una citazione di Totò: «Ho deciso di prendere parte al progetto Napoli perché, come diceva Totò, ogni limite ha una pazienza. E la pazienza, in questi anni, nel vedere la città depredata e saccheggiata dai suoi amministratori, mi ha fatto arrivare al mio limite, che spero sia anche il vostro. Il mio mandato, se vorrete conferirmelo, sarà contraddistinto da onestà, trasparenza e rispetto delle indicazioni che mi assegnerete, come da programma scritto insieme».
LA RABBIA E L'INCANTO. Poi due parole chiave: «Due parole contraddistinguono la mia visione di Napoli. La rabbia e l'incanto. La rabbia che provo quando Napoli, quotidianamente, deve lottare per avere la sua normalità. L'incanto nel vedere le persone meravigliose e i luoghi stupendi di questa città. L'appello che faccio è questo: venite a Napoli, tornate a Napoli per godere di questa città e non scappate per la rabbia di viverci».
FICO: «PERSONA ECCEZIONALE». Roberto Fico, referente di spicco dei pentastellati campani, ha speso per lui parole incoraggianti: «È una persona eccezionale, onesta, competente. Ora tutti al lavoro con Matteo».

Correlati

Potresti esserti perso