Guidi 160402105529
SCANDALO 2 Aprile Apr 2016 1049 02 aprile 2016

Inchiesta Petrolio, i pm sentiranno Guidi e Boschi

Il ministro dello Sviluppo economico si difende dopo le dimissioni con una lettera al Corriere: «Non ho rivelato segreti».

  • ...

Il ministro Federica Guidi e il ministro Maria Elena Boschi.

Nell'ambito dell'inchiesta sul petrolio in Basilicata, i pm di Potenza ascolteranno il Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, e il Ministro dimissionario dello Sviluppo economico, Federica Guidi. Secondo quanto si è appreso nel capoluogo lucano, i magistrati si recheranno a Roma per ascoltare Boschi e Guidi.
«NON HO RIVELATO SEGRETI». Sfilandosi, il ministro ha però voluto esprimersi sulle pagine del Corriere della Sera difendendosi dalle accuse. «Davo a quello che considero mio marito una notizia nota», scrive la Guidi in una lettera al direttore, «insomma, nessuno ha rivelato segreti di Stato. Qualcuno ha gridato allo scandalo, al ministro che favorisce il marito. Non è vero. Io rivendico l'importanza di quella norma per il Paese».
Guidi vuole entrare «nel merito» chiarendo anche che «nella telefonata lo informavo di un emendamento che avrebbe consentito di accelerare i processi autorizzativi di molte opere strategiche, tra cui il cosiddetto progetto Tempa Rossa di Taranto, bloccato da anni. La società di mio marito, invece, operava come subappaltatrice in Basilicata per un lavoro che nulla aveva a che vedere con lo sviluppo del progetto di Taranto e risaliva ad epoca precedente a quella in cui sono stata nominata ministro».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso