Federica Guidi Ministro 150611134714
SCANDALO 7 Aprile Apr 2016 1456 07 aprile 2016

Petrolio, Guidi interrogata dai pm: «Io parte lesa»

L'ex ministro dello Svilluppo economico sentita per tre ore a Potenza: non è indagata.

  • ...

Federica Guidi, ministro dello Sviluppo.

Tre ore davanti ai pm di Potenza, durante le quali ha chiarito la propria posizione sullo scanadalo Petrolgate che l'ha costretta alle dimissioni.
Federica Guidi ha risposto come persona informata dei fatti alle domande dei pm Luigi Gay, Laura Triassi e Francesco Basentini. L'ex ministro continua a non essere indagato: sarebbe anzi considerata dai pm «parte lesa» nell'inchiesta che ruota attorno alla figura del compagno Gianluca gemelli.
«RINGRAZIO I MAGISTRATI». A dichiararlo è stata lei stessa dopo l'incontro: «Vorrei prima di tutto ringraziare i magistrati per avermi dato la possibilità in tempi così brevi di chiarire questa vicenda così spiacevole per me. Ho risposto a tutte le loro domande. Dal punto di vista giuridico ho appreso definitivamente di essere persona offesa».
Prima del colloquio i suoi collaboratori l'avevano definita «serena» e disposta a fornire agli inquirenti tutte le informazioni utili al caso.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso