Jacqueline Galant, ministro dei Trasporti belga dimissionario.
SICUREZZA 15 Aprile Apr 2016 1140 15 aprile 2016

Attentati Bruxelles, si dimette il ministro belga dei trasporti

Jacqueline Galant accusata di aver sottovalutato la minaccia terroristica. 

  • ...

Jacqueline Galant, ministro dei Trasporti belga dimissionario.

Travolta dalle critiche per aver ignorato gli allarmi della Ue sulla sicurezza dell'aeroporto Zaventem e per aver gestito male gli scioperi dei controllori di volo di questi ultimi giorni, il ministro belga dei trasporti, Jacqueline Galant, si è dimessa venerdì 15 aprile.
DOSSIER UE SU FALLE DI SICUREZZA. Mercoledì 13 aprile erano stati pubblicati due rapporti riservati della Commissione Ue che, nel 2011 e 2015, ha rilevato gravi carenze nella sicurezza degli aeroporti belgi disattesi dal governo. Tra l'altro la Unione rilevava che il ministero aveva solo sei ispettori e Galant aveva respinto ogni richiesta di potenziamento.
ACCUSE DI NEGLIGENZA E AUTORITARISMO. Il 14 aprile il direttore generale del Servizio pubblico federale della mobilità, Laurent Ledoux, ha presentato le dimissioni in aperta polemica con Galant, con la quale ha dichiarato di non avere la stessa concezione di interesse generale. Nella lettera di dimissioni ha scritto che la ministra ha comportamenti «degni della Gestapo», accusandola inoltre di aver permesso a Belgocontrol, l'ente di gestione del traffico aereo, di diventare «uno stato nello stato».
Anche il primo ministro Charles Michel ha dichiarato di non aver mai saputo dell'esistenza del dossier.



Articoli Correlati

Potresti esserti perso