Bertinotti 141107150541
SINISTRA E RELIGIONE 19 Aprile Apr 2016 1044 19 aprile 2016

Bertinotti: «La sinistra è morta, solo la Chiesa reagisce»

Lo storico leader di Rifondazione Comunista racconta il suo avvicinamento a Cl in un'intervista al Corriere: «Ho ritrovato un popolo».

  • ...

Fausto Bertinotti.

Il Fausto Bertinotti che non ti aspetti, anche se dei segnali c'erano già stati negli ultimi anni. Aveva fatto discutere la partecipazione dello storico leader di Rifondazione Comunista al meeting di Comunione e liberazione nel 2015, e in precedenza il politico si era detto colpito dalla figura di papa Francesco.
«L'eutanasia del movimento operaio ha disperso la memoria di cosa è stato il dialogo con il mondo cattolico», ha affermato al Corriere della Sera Bertinotti, secondo cui «il movimento operaio è morto», e «solo la Chiesa sta cercando di reagire» (leggi l'attacco di Marco Rizzo all'ex segretario di Rifondazione comunista).
IN TOUR CON IL LEADER DI CL. Bertinotti, che in queste settimane ha partecipato in diverse città alla presentazione del libro del successore di don Giussani, fondatore di Comunione e Liberazione, spiega anche: «In Cl ho ritrovato un popolo. E Julian Carrón ci fa riflettere sulla natura del potere».
«Il problema della politica - spiega lo storico leader di Rifondazione comunista- è che distrutte le ideologie si è ritrovata depredata, priva di riferimenti. Il dialogo con chi ha una fede può essere la scintilla che ridà speranza».
«NON FOLGORATO DALLA FEDE». «La sinistra come istanza di uguaglianza - aggiunge - riaffiora, anche se ignorata, nel campo delle nuove forme di organizzazione comunitaria della società».
Alla domanda se si senta folgorato dalla fede religiosa, Bertinotti replica: «No, questo sarebbe la negazione del dialogo che deve essere tra diversi. Se uno pensa di farsi cooptare vuol dire che non ha identità».

Correlati

Potresti esserti perso