Berlusconibertolaso 160420213142
CAMPIDOGLIE 20 Aprile Apr 2016 2128 20 aprile 2016

Bertolaso, incontro in extremis con Berlusconi

Il candidato sindaco vede il Cav a Palazzo Grazioli. Giovedì l'ufficio di presidenza di Forza Italia, decisivo per il destino politico dell'ex capo della Protezione civile.

  • ...

Silvio Berlusconi e Guido Bertolaso.

Appuntamento in serata a Palazzo Grazioli per Silvio Berlusconi e Guido Bertolaso.
Il leader di Forza Italia, mercoledì 20 aprile, vedrà il candidato azzurro al Campidoglio.
Secondo le ultime indiscrezioni, l'ex capo della Protezione civile sarebbe in corsa ancora per poco, ma non è detta l'ultima parola.
Al centro del colloquio, convocato in extremis prima dell'ufficio di presidenza di Forza Italia che si terrà giovedì 21 aprile alle 11, ci sarà infatti l'eterno dilemma in vista delle amministrative romane: proseguire oppure no con il sostegno del partito a favore di Bertolaso?
LA «FEDERAZIONE DEI PARTITI DI CENTRODESTRA». In molti, tra i forzisti, vorrebbero scaricare il favorito di Berlusconi per appoggiare Giorgia Meloni. E nel corso della giornata una bozza del documento su cui starebbero lavorando i tre leader del centrodestra (Berlusconi, Meloni e Salvini) dava per certa la nascita di una «Federazione dei partiti di centrodestra», da costituirsi in ogni città d’Italia per sostenere ovunque candidati unitari.
IL CERCHIO MAGICO DEL CAV INVITA ALLA PRUDENZA. Prezzo da pagare per il Cavaliere: 'mollare' Bertolaso nella Capitale. In cambio, nel nascituro comitato di presidenza della Federazione, Berlusconi andrebbe ad occupare il posto di presidente, restando quindi il capo della coalizione (ribattezzata 'leghisticamente' Federazione) di centrodestra. Sembrava tutto pronto, poi in serata è arrivata la frenata e la notizia dell'incontro con Bertolaso a Palazzo Grazioli. Dall'entourage di Berlusconi filtrano inviti alla prudenza, e si ribadisce che ogni decisione «è rimandata all’ufficio di presidenza» di giovedì. Le porte, per Bertolaso, non sembrano quindi ancora essersi chiuse del tutto.
ALLA RICERCA DI UNA EXIT STRATEGY. L'intenzione di Berlusconi potrebbe essere quella di discutere con i big dell'ufficio di presidenza l'exit strategy meno dolorosa per Forza Italia. Al di là di come andrà a finire la querelle su Roma, infatti, tutti all'interno del partito concordano su un punto: la cattiva gestione della questione-Bertolaso, che annovera tra i colpevoli lo stesso Cavaliere. Berlusconi non ha mai avuto dubbi nel sostenere l'ex numero uno della Protezione civile, indicandolo in più occasioni come la «scelta migliore» per la Capitale. Ma, di fronte ad un partito diviso e a sondaggi poco lusinghieri, il pressing in favore di Giorgia Meloni potrebbe prendere il sopravvento.
DUE TESI A CONFRONTO. Due le tesi a confronto: da una parte quelli che sostengono che correre con Bertolaso porterebbe Forza Italia alla scomparsa nella Capitale e alla fine dell'accordo per un centrodestra unito. Dall'altra chi sostiene che occorra continuare ad appoggiare l'ex capo della Protezione civile. Tra le opzioni prese in considerazione, c'è anche quella di convergere piuttosto su Alfio Marchini, per riaprire un canale di dialogo con l'ala moderata che fa capo ad Angelino Alfano.
LA FAZIONE PRO-MELONI IN POLE. A prevalere, alla fine, pare sia stata la fazione pro-Meloni, tanto che diversi pontieri azzurri si sono spesi affinché l'accordo fosse suggellato con una cena proprio tra l'ex premier e Giorgia Meloni, cui sarebbe stato invitato anche Matteo Salvini, impegnato però a Grosseto in iniziative elettorali. A sparigliare le carte, a fine giornata, sarebbero intervenuti i fedelissimi dell'ex premier, il suo cerchio magico: «Se molli Bertolaso dimostri che a comandare è Salvini», il ragionamento fatto al Cavaliere. I giochi, quindi, si sono riaperti. Berlusconi prenderà giovedì la decisione definitiva con il vertice del partito. Di tempo a disposizione ormai non ce n'è più, perché sempre giovedì, nel tardo pomeriggio, Giorgia Meloni aprirà ufficialmente la sua campagna elettorale al fianco di Matteo Salvini. Berlusconi ci sarà oppure no?

Correlati

Potresti esserti perso