Johnson Londra 131128150453
SCIVOLONI 22 Aprile Apr 2016 1706 22 aprile 2016

Boris Johnson contro Obama, le gaffe del sindaco di Londra

L'attacco al presidente Usa: «Obama? Mezzo keniano ipocrita». Tutte le sue figuracce.

  • ...

Il sindaco di Londra, Boris Johnson.

Ipocrita e «mezzo keniano». Così il sindaco di Londra Boris Johnson ha apostrofato Barack Obama, reo di aver manifestato una posizione contraria alla Brexit nel corso della sua visita in Gran Bretagna.
Una gaffe in perfetto stile Johnson, verrebbe da dire, considerando che il primo cittadino della capitale inglese non è affatto nuovo a uscite infelici.
Nel ricordare un episodio, per molti completamente falso, in cui Obama avrebbe fatto rimuovere dallo Studio ovale un busto di Churchill, Johnson ha detto che secondo qualcuno «è l'esempio dell'avversione ancestrale del presidente in parte keniano per l'impero britannico, di cui Churchill è stato uno dei più ferventi difensori».
Inevitabile la sollevazione del Labour, che ha parlato di frasi «offensive e razziste».
«LA BANDIERA DELL'ISIS PUÒ SVENTOLARE». L'estate scorsa lo stesso Johnso fu costretto a scusarsi e cospargersi il capo di cenere dopo aver detto che «far sventolare nel cuore di Londra una bandiera nera vessillo dell’Isis non è, di per sé, un reato». Nel 2013, invece, durante il lancio del Forum islamico per l’economia, il sindaco rispose in maniera ironica a una domanda sull’educazione femminile nel mondo musulmano, dicendo che le donne vanno all’università prevalentemente per trovare marito. Ha poi ha cercato di scusarsi dicendo che stava citando studi sociologici che identificano l’università come luogo importante di socializzazione.
«BUSH STRABICO PAZZO TEXANO». Il predecessore di Obama, George Bush, si prese invece dello «strabico pazzo texano» in un editoriale comparso sullo Spectator da lui diretto. Nel 2006 definì il partito dei Tory simile alla Papua Nuova Guinea, dove gli abitanti sono abituati a orge e cannibalismo. E in Oceania non la presero troppo bene.
Durante un evento di presentazione delle Olimpiadi di Londra, infine, rivendicò l’origine inglese di quasi tutti gli sport: «Forse gli unici a strapparci un primato sono i cinesi con il ping pong, che comunque abbiamo inventato noi. Si chiamava originariamente wiff waff».

Correlati

Potresti esserti perso