Iraq Guerra Sciiti 140623194106
CRISI 30 Aprile Apr 2016 1654 30 aprile 2016

Iraq, irruzione nel parlamento contro la corruzione

Dimostranti pro Sadr irrompono nel parlamento contro la corruzione.

  • ...

Il 30 aprile a Baghdad è stato dichiarato lo stato d'emergenza dopo che centinaia di dimostranti sostenitori del leader sciita Moqtada al Sadr sono penetrati nella Zona Verde fortificata nel centro della città e alcuni sono entrati in Parlamento. Lo riferisce la televisione panaraba Al Arabiya.
I dimostranti protestano contro il rinvio di una sessione in cui dovevano essere votati gli incarichi a nuovi ministri proposti dal premier Haidar al Abadi nell'ambito di un rimpasto di governo.
Secondo quanto riferiscono diversi media locali e la televisione panaraba Al Jazira, l'irruzione nella Zona Verde è avvenuta durante una manifestazione indetta dallo stesso Sadr per chiedere al parlamento una politica più decisa nella lotta alla corruzione.

Il leader sciita al Sadr invoca «una rivoluzione contro la corruzione»

L'ennesima strage nel Paese martoriato dall'avanzata dell'Isis e da violentissimi scontri tra sunniti e sciiti.

Sadr accusa il parlamento di ostacolare il processo di riforme per la lotta alla corruzione annunciato dal primo ministro, Haidar al Abadi, che nei giorni scorsi ha compiuto un rimpasto sostituendo sei ministri del suo governo.
Oggi il premier avrebbe dovuto presentare in parlamento cinque nuovi ministri, ma la sessione è stata aggiornata. «Tutti i ministri devono essere cambiati, mi aspetto che la nazione annunci una rivoluzione contro la corruzione», ha affermato Sadr durante un discorso nella città santa sciita di Najaf, riferito dal sito di notizie curdo Rudaw.
ISIS RIVENDICA ATTENTATO. Intanto in Iraq la situazione è critica non solo a causa della crisi politica, ma per i continui attentati di cui è vittima la popolazione. L'ultimo, già rivendicato dall'Isis, è avvenuto oggi in una località a sud-est di Baghdad in cui, secondo le autorità irachene, 21 persone sono rimaste uccise e 42 ferite.
In un comunicato postato in rete e citato dall'agenzia Ap lo Stato islamico ha precisato che l'attacco è stato compiuto con un camion-bomba. L'attentato è avvenuto in un mercato in un'area a maggioranza sciita nella località di Nahrawan.
Secondo fonti della polizia locale, l'attentato aveva come obiettivo i pellegrini sciiti che stavano per recarsi nel tempio di Kadhimiyah per la commemorazione annuale dell'imam Musa Kadhim, mentre altri funzionari iracheni sostengono che l'attacco fosse mirato a colpire proprio il mercato

Articoli Correlati

Potresti esserti perso