Guerini, Uggetti corretto, fiducia in pm
PROFILO 3 Maggio Mag 2016 2207 03 maggio 2016

Simone Uggetti, chi è il sindaco di Lodi

A 10 anni si è innamorato della politica. A 22 era consigliere comunale e a 40 primo cittadino. Identikit del politico arrestato il 3 maggio 2016.

  • ...

È nato a Sant'Angelo Lodigiano nel 1973, e 10 anni dopo già si era innamorato della politica vedendo lo zio fare il sindaco a Borghetto Lodigiano. Così l'ha raccontata lo stesso Simone Uggetti, il sindaco di Lodi arrestato la mattina del 3 maggio per turbativa d'asta per l'appalto delle piscine, in una intervista di Lodi Fanfulla tv che ha postato sulla sua pagina Facebook.
SPOSATO SENZA FIGLI. Sposato dal 2014, senza figli, appassionato di Guerre stellari, Uggetti ha iniziato la sua carriera politica al liceo, quando è diventato rappresentante d'istituto.
Il suo percorso è quello della sinistra italiana: ha cominciato nella Federazione giovani comunist italiani, per passare al Partito comunista italiano, al Partito democratico di sinistra, ai Democratici di sinistra e al Partito democratico.
A 22 anni era consigliere comunale, a 32 assessore nelle giunte di Lorenzo Guerini, allora sindaco di Lodi, ora vicesegretario del Partito democratico considerato il braccio destro di Matteo Renzi.
Quando Guerini è andato a Roma nel 2013 è stato Uggetti l'erede designato con le primarie, mentre la vicesindaco Giuliana Cominetti lo ha sfidato (perdendo al ballottaggio) appoggiata dal centrodestra.
DUE INCONTRI CON RENZI. In campagna elettorale è venuto anche Renzi a sostenerlo. Ed è tornato nel febbraio 2016 per una visita agli impianti dell'Icr.
Seconda e ultima volta in cui si sono incontrati, ha sottolineato Uggetti nella videointervista in cui ha spiegato di far politica «per passione», per «dare il proprio contributo e migliorare quello che ti sta attorno».
Però, nonostante il suo curriculum e la speranza di essere rieletto fra due anni, ha raccontato di non sentirsi un «politico», piuttosto «una persona che fa politica sapendo che può essere a tempo determinato».
Degli attacchi ricevuti prima dell'arresto ha trovato insopportabili quelle di chi «spera che vadano male alcune iniziative che la città ha promosso cercando di speculare».
UNA PISCINA OSTEGGIATA DALLE OPPOSIZIONI. L'esempio che ha fatto è quello della piscina che alcune opposizioni speravano andasse «male» e invece «va bene. Ha un bilancio in attivo». Ha ricordato di essere stato lui ad andare «da chi di dovere» nel caso di un dipendente comunale arrestato a febbraio.
All'epoca, spiegando che il Comune di Lodi era pronto a costituirsi parte civile, aveva commentato «il danno alla pubblica amministrazione, se qui verrà provato, è il più grave che si possa fare perché è un danno alla collettività e va a colpire i più deboli».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso