Cameron, avevo quota società mio padre
ESTERI 4 Maggio Mag 2016 1643 04 maggio 2016

Dietrofront Gran Bretagna: sì all'accoglienza dei bambini siriani

Dopo il no iniziale porte aperte ai piccoli rifugiati: ma ancora non si sa quanti troveranno accoglienza.

  • ...

Dietrofront del governo britannico, che almeno parzialmente cede alle pressioni e decide di accogliere parte dei bambini siriani non accompagnati arrivati in Europa.
Ad annunciarlo è stato l'ufficio del premier David Cameron, precisando che avranno diritto ad andare in Gran Bretagna i minori che sono stati registrati in Grecia, Italia o Francia prima del 20 marzo, senza tuttavia definire il numero dei bambini che saranno accolti.
Pochi giorni addietro era stata rispedita al mittente l'ipotesi che prevedeva l'accoglienza dei piccolo profughi accampati tra le tende di Calais e di altri campi profughi sparsi per l'Europa.
SOLO DA GIORDANIA E LIBANO. Il governo di Cameron aveva limitato lo spiraglio offerto, con sfoggio di presunta generosità, a un contingente scelto di 3 mila bambini (non uno di più) destinati a essere prelevati però , a scadenza imprecisata, solo ed esclusivamente 'a domicilio'.
Vale a dire tra le centinaia di migliaia di senzatetto in fuga dalla sanguinosa guerra civile che popolano i centri di raccolta di Paesi come Giordania o Libano.
IN DUE ANNI 10 MILA MINORI. Una piaga, quella dei minori stranieri non accompagnati, di fronte alla quale l'Europa ancora una volta si trova alle strette, proprio nei giorni in cui il rapporto di Europol pubblicato lo scorso mese di gennaio torna a far discutere per via di un dibattito andato in scena alla Commissione per le libertà civili del parlamento Ue, dove gli eurodeputati si sono confrontati sul tema.
Già, perché sono almeno 10 mila i minorenni che hanno varcato le frontiere negli ultimi due anni per poi scomparire nel nulla: metà di loro soltanto in Italia.
CENTINAIA DA INIZIO ANNO. Secondo l'Ong per i diritti dell'infanzia Save the Children, nel solo 2015 sono arrivati in Europa come migranti oltre 26 mila minori non accompagnati: nel nostro Paese ne sono sbarcati più di 12 mila e dall'inizio del 2016 sono già diverse centinaia.
Una tendenza preoccupante, che trova riscontro nei dati recentemente diffusi dall’Unhcr, l’agenzia Onu per i rifugiati, secondo cui il 35% dei migranti entrati nell’Ue dall'inizio dell'anno è minorenne: e la maggior parte avrebbe intrapreso il viaggio senza essere accompagnata da un adulto. Basti pensare che nel solo 2015 sono state oltre 85 mila le richieste di asilo sporte dai minori non accompagnati: e tra i siriani si stima che siano attorno ai 95 mila da quando il conflitto è iniziato nel 2011.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso