Europa 160530170157
DATI 30 Maggio Mag 2016 1654 30 maggio 2016

Ue, a rischio povertà un quarto dei residenti in città

La situazione migliora nei piccoli centri, ma peggiora in campagna. L'Italia tra i Paesi più in difficoltà insieme a Grecia, Belgio, Austria, Romania. L'allarme Eurostat.

  • ...

L'Italia è tra i Paesi con i dati più preoccupanti.

Un quarto degli abitanti delle grandi città europee è a rischio povertà o esclusione sociale.
È il dato pubblicato da uno studio Eurostat sulla popolazione della Ue fra i 20 ed i 64 anni, suddivisa per zone di abitazione. Nell'insieme dei 28 Paesi dell'Unione, il 41% abita nelle grandi città, il 32% in sobborghi o città più piccole, il 27% nelle zone rurali.


Distribuzione dell'urbanizzazione in Europa (Eurostat).

Il tasso di occupazione tra quanti vivono nelle zone urbane è del 70,% (del 70,2% nelle piccole città, del 69,8% nelle campagne). Ma sono 50,4 milioni le persone che vivono nelle grandi aree metropolitane a rischio povertà o esclusione sociale, ovvero il 24,4%.
RISCHIO PIÙ BASSO NELLE PICCOLE CITTÀ. Il rischio è minore (22,2%) per chi vive nelle città più piccole, ma sale al 27,1% per chi abita nelle zone rurali. Tra i 28, rileva Eurostat, le percentuali più alte di rischio povertà per gli abitanti delle grandi città sono state registrate in Grecia (34,1%), Belgio (28,6%), Austria (28,3%), Romania (28,3%) e Italia (27,8%).

Correlati

Potresti esserti perso