Croazia 160616175435
ELEZIONI 20 Giugno Giu 2016 1331 20 giugno 2016

Croazia, il parlamento si scioglie il 15 luglio

Il voto previsto nel mese di settembre. I sondaggi danno per favorito il centrosinistra. Ma non avrebbe i voti per governare da solo. 

  • ...

L'ex premier croato Tim Oreskovic.

La Croazia, per la prima volta nella sua storia, va a elezioni anticipate. In seguito alla crisi politica che giovedì 16 ha portato alla sfiducia del governo di Tim Oreskovic, il parlamento croato ha deciso di sciogliersi con decorrenza il prossimo 15 luglio. Il voto è quindi previsto per settembre.
VOTO IL 4 O L'11 SETTEMBRE. La data dellla consultazione è stata spostata di quasi un mese sulle previsioni, per evitare che le elezioni anticipate fossero convocate a luglio o ad agosto. Ora spetta alla presidente della Repubblica, Kolinda Grabar Kitarovic, stabilire la data esatta, molto probabilmente il 4 o l'11 settembre.
FAVORITO IL CENTROSINISTRA. I sondaggi vedono in vantaggio il centrosinistra dell'ex premier Zoran Milanovic, anche se non avrebbe la maggioranza che gli permetterebbe di formare un governo senza alleanze post-elettorali.
CENTRODESTRA IN CRISI. Il centrodestra, invece, si trova in una situazione delicatissima, costretto a presentarsi davanti agli elettori dopo il fallimento del governo di Oreskovic e con il proprio leader, Tomislav Karamarko, coinvolto in un imbarazzante caso di conflitto d'interessi.
Sono per questo sempre più insistenti le voci secondo cui Karamarko sarà costretto a rinunciare a guidare la destra alle elezioni, che nelle prossime settimane dovrà probabilmente trovare un nuovo candidato premier.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso