Sergio Staino 150810194535
EDITORIA 28 Giugno Giu 2016 1827 28 giugno 2016

L'Unità, la direzione di Staino diventa un giallo

Il Cdr non ha avuto comunicazioni. Potrebbe restare D'Angelis fino a ottobre

  • ...

Sergio Staino.

C'è un giallo, nel senso di mistero fitto e nero, a l'Unità.
Si chiama Sergio Staino, il celebre vignettista che da circa una settimana in molti considerano il nuovo direttore del quotidiano fondato da Antonio Gramsci.
Polemiche sulle vignette contro i Cinque Stelle, critiche di ogni tipo, ma in realtà di scritto o di ratificato non c'è assolutamente nulla.
Al comitato di redazione aspettano notizie da almeno una settimana, ma gli editori latitano: l'ultimo nome che la redazione aspettava era quello di Riccardo Luna, che però alla fine ha detto no.
AL MOMENTO ALLA GUIDA RESTA D'ANGELIS. Non solo. Ci sarebbero le 72 ore per legge per comunicare il nuovo direttore, ma anche su questo fronte non si è mossa una foglia.
Al momento saldo al comando c'è quindi ancora Erasmo D'Angelis, che se ne sarebbe dovuto andare dopo i ballottaggi, ma a che a quanto pare potrebbe restare fino a ottobre per il referendum sulla riforma costituzionali.
Anzi, Matteo Renzi, presidente del Consiglio e segretario del Partito democratico, impegnato in queste ore in faccende ben più importanti in Europa, non avrebbe gradito l'intervista rilasciata a Repubblica dal celebre vignettista.
RENZI INDISPETTITO CON IL VIGNETTISTA. Tanto che circola voce che il premier non intenderebbe promuoverlo alla direzione, soluzione che invece sarebbe gradita dagli editori Pessina. E c'è anche chi la vedrebbe come una mossa politica, un'operazione simpatia per stemperare i toni con una minoranza dem in fermento in vista della direzione del 4 luglio. C'è chi la racconta così: „Ha fatto tutto Staino: si è autocandidato con un sms a Renzi, quello ha risposto 'vediamo', e lui ha subito dato la notizia: «Renzi mi vuole».
La cosa non è piaciuta a quanto pare. La situazione è di nuovo in fase di stallo. Si aspettano le prossime mosse dell'ex rottamatore fiorentino.

Correlati

Potresti esserti perso