Vertice 160629123922
DIPLOMAZIA 29 Giugno Giu 2016 1232 29 giugno 2016

Brexit, bozza Ue a 27: «Evitare un prolungato periodo di incertezza»

I leader europei «pronti ad affrontare ogni difficoltà che dovesse derivare dall'attuale situazione». Ma rimarcano che «non ci potrà essere alcun negoziato» con il Regno Unito «prima della notifica» della richiesta di uscita.

  • ...

«Siamo pronti ad affrontare ogni difficoltà che dovesse derivare dall'attuale situazione». È quanto scrivono i leader dell'Ue a 27 nella bozza di dichiarazione congiunta sul tavolo del summit riferendosi al voto del Regno Unito a favore della Brexit. Nel documento si sottolinea anche la necessità di «fare di più» rispondere alle attese dei cittadini per «la sicurezza, la prosperità e le prospettive di un futuro migliore. Dobbiamo agire, non ultimo nell'interesse dei giovani».
AGIRE IN FRETTA. «Per organizzare il ritiro ordinato» del Regno Unito, «spetta al governo britannico, appena sarà pronto a farlo, notificare al Consiglio europeo» la volontà di attivare l'articolo 50. «Sarebbe preferibile che questo avvenisse rapidamente allo scopo di evitare di entrare in un prolungato periodo di incertezza». Nel testo è espresso «profondo dispiacere» ma anche «rispetto» per l'esito del referendum.
NO A NEGOZIATI PREVENTIVI. Nella bozza si rimarca che «non ci potrà essere alcun negoziato» della Ue con il Regno Unito «prima che abbia avuto luogo la notifica» della richiesta di uscita. Il passaggio indica la volontà comune dei 27 di non avviare trattative 'preventive'.

Correlati

Potresti esserti perso