Rossi Berlusconi 141218072201
CENTRODESTRA 29 Giugno Giu 2016 2121 29 giugno 2016

Forza Italia, Mariarosaria Rossi lascia l'incarico di tesoriere

Primo colpo al cerchio magico: si dimette la 'badante' che Marina non voleva più.

  • ...

Mariarosaria Rossi con Silvio Berlusconi.

Il nuovo corso di Forza Italia è iniziato. A quasi un mese dal ricovero di Silvio Berlusconi in ospedale e dalla 'messa al bando' da parte della primogenita Marina del cosiddetto cerchio magico, la prima 'testa' è caduta: Mariarosaria Rossi, potente tesoriere del partito e fedelissima del Cavaliere ha lasciato il suo incarico.
AL SUO POSTO MESSINA. Le dimissioni erano arrivate già all'indomani dell'operazione dell'ex premier, ma congelate, fino al miglioramento delle condizioni di salute del 'capo'. La Rossi continuerà sempre ad occuparsi di conti, ma di quelli del gruppo dei senatori. Al suo posto andrà invece Alfredo Messina, con ruoli amministrativi già nel Pdl, ma soprattutto uomo ponte tra la famiglia e le aziende (è vice presidente vicario del gruppo Mediolanum) e il partito, essendo infatti anche senatore. L'intenzione infatti era proprio quella di mettere in un ruolo delicato (l'amministratore del partito ha infatti il potere di firma) un uomo che da anni gode della massima fiducia della famiglia Berlusconi.
UN SEGNALE AL PARTITO. Si tratta insomma di un primo segnale che la nuova gestione del partito, composto da Marina, Confalonieri e dal duo Letta-Ghedini, vuole dare a quanti dentro Forza Italia hanno ambizioni, mettendo in chiaro che le decisioni finali spetteranno sempre a Berlusconi, ma che i suoi consiglieri non andranno oltre il confine della famiglia e dei collaboratori storici. L'ufficializzazione delle dimissioni della senatrice arriva al termine di una lunga giornata di incontri e mediazioni. Raccontano infatti che la Rossi sia volata a Milano per incontrare Berlusconi e poi Ghedini per discutere del nuovo incarico, mentre al Senato si lavorava alla preparazione di una serie di comunicati diffusi in sequenza in cui si annunciava l'addio della tesoriera e, contemporaneamente, il suo nuovo approdo. Un ruolo che la diretta interessata (dopo aver ricevuto i ringraziamenti del Cavaliere per «il complesso e delicato incarico») accetta con «entusiasmo e spirito di servizio».
TERREMOTO NELL'EQUILIBRIO INTERNO. Insomma ufficialmente un avvicendamento che era nell'aria, ma che certo rappresenta un terremoto negli equilibri interni del partito. Ora, ciò che si chiedono in molti, è se l'ex capo del governo una volta rientrato ad Arcore darà seguito anche al resto degli avvicendamenti. Non è un mistero infatti che la 'cabina di regia' formata dai fedelissimi e dalla sua famiglia abbia dei progetti più ampi che non si fermano solo alla sostituzione della Rossi. Nel mirino infatti ci sono anche Deborah Bergamini (responsabile comunicazione del partito) e Alessia Ardesi che negli ultimi anni curava l'agenda degli appuntamenti del Cav. Entrambe sono date in uscita anche se non è detto che i tempi siano brevi.
VOCI SUL RIENTRO DI MARINELLA. Certo, non è sfuggito che il comunicato firmato da Silvio Berlusconi sia arrivato non dal suo entourage, ma dall'ufficio stampa del Senato. I riflettori sono ora puntati sulla prossima settimana quando Berlusconi, salvo cambi di programma, dovrebbe far rientro ad Arcore. L'auspicio di chi gli è vicino è quello che la sua famiglia gli faccia scudo in attesa che il leader azzurro possa tornare sulla scena e decidere cosa fare anche del partito. Nel frattempo si fanno sempre più insistenti le voci di un rientro di Marinella, la storica segretaria ombra di Berlusconi, che per una vita è stata al suo fianco.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso