Romeo Raggi
Polizzagate 16 Febbraio Feb 2017 0931 16 febbraio 2017

Romeo, terza polizza alla Raggi: la sindaca annuncia un esposto

L'ex capo della sua segreteria politica aveva una cassetta di sicurezza: svuotata subito dopo l'arresto di Raffaele Marra.

  • ...

Alla notizia della terza polizza vita da 8 mila euro intestatale da Salvatore Romeo, Virginia Raggi passa al contrattacco. La sindaca presenterà un esposto in procura contro il suo ex fedelissimo. «A mia tutela», ha spiegato la prima cittadina M5s, perché questa terza polizza è stata stipulata «addirittura due giorni dopo che ho annunciato di aver ricevuto un invito a comparire dalla procura di Roma. È inaccettabile che il dottor Romeo abbia fatto una cosa del genere. Ne prendo totalmente le distanze».

RAGGI: «SONO LA PRIMA A VOLER CAPIRE». Come per le prime due assicurazioni, Raggi ha detto di essere all'oscuro di tutto: «Sono la prima a voler capire una vicenda che mi vede totalmente estranea, sono al lavoro con i miei avvocati». La tempistica, in quest'ultimo caso, è certamente singolare. L'ex capo della segreteria politica del Campidoglio, infatti, ha acceso la polizza dopo che la sindaca aveva ricevuto l'avviso di garanzia per falso e abuso d'ufficio in merito alla nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex capo del personale del Comune, in carcere per corruzione.

STESSA CAUSALE: «RAPPORTO AFFETTIVO». Anche la nuova polizza - come le due precedenti di 30 mila e 3 mila euro, stipulate a gennaio 2016 quando Raggi era un'aspirante candidata al Campidoglio - ha come causale la dicitura «rapporto affettivo». Romeo stesso ha sempre detto di aver intestato le polizze all'insaputa dei beneficiari: oltre alla Raggi, anche alcuni amici e attivisti del Movimento 5 stelle, per una decina di contratti in totale. Poi ha fatto sapere di aver cambiato la destinazione delle due polizze prima intestate alla sindaca di Roma. I pm, nell'interrogare Romeo, hanno insistito per capire il criterio e le motivazioni di questi investimenti. «Basso rischio e basso rendimento», ha risposto l'interessato, «le facevo da oltre 20 anni».

LA CASSETTA DI SICUREZZA SVUOTATA DOPO L'ARRESTO DI MARRA. A fare notizia è anche il ritrovamento di una cassetta di sicurezza legata a un conto bancario di Romeo, che sarebbe stata svuotata il 19 dicembre scorso, subito dopo l'arresto di Raffaele Marra: «In quella cassetta, per quanto ne so, c'erano gioielli di famiglia dell'amica a cui ho affidato le chiavi», ha detto in sostanza Romeo ai pm che lo hanno interrogato. La donna è stata ascoltata dai magistrati e ha riferito che nella cassetta di sicurezza c'erano solo oggetti personali, non legati in alcun modo all'ex capo segreteria.

IN PASSATO UNA POLIZZA ANCHE PER BONACCORSI. L'unico beneficiario delle polizze venuto finora allo scoperto è Alessandra Bonaccorsi, già attivista M5s e consigliera del Gruppo Misto dell'Ottavo Municipio di Roma, che negli anni passati ha avuto una relazione con Romeo. Bonaccorsi, però, era stata informata dell'esistenza della polizza (importo 10 mila euro), che oggi non sarebbe più in suo possesso. Anche lei è stata sentita dagli inquirenti e ha negato nel modo più assoluto di essere lei la persona che aveva avuto in uso da Romeo la cassetta di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati