Dai che è verde

ALFANO
20 Marzo Mar 2017 0904 20 marzo 2017

Dopo Formigoni, Lupi e Cicchitto, Alfano arruoli anche Igor e il Lupo mannaro

Nuovo esperimento di bioetica politica per gli ex Ncd. Così bacchettoni cattolici, così contrari alle teorie gender, creano un partito zombi-trans.

  • ...

Ma guarda tu questi cattolici. Quando si tratta di bioetica umana, guai a interferire con la volontà divina, la sacralità della vita eccetera. Quando si tratta di bioetica politica diventano più spregiudicati degli scienziati pazzi dei film horror e credono solo nella sacralità del vincolo fra uomo e poltrona. Sabato 18 marzo il «mad doctor» Angelino Alfano ha eseguito un esperimento rispetto al quale Paracelso e Severino Antinori sembrano la Dottoressa Peluche: ha ucciso il Ncd, un partito ricavato dal troncone amputato di Forza Italia e tenuto in vita artificialmente attraverso gli incarichi governative di alcuni suoi membri, e subito dopo lo ha resuscitato con il nome di Alternativa popolare: sì, avete capito bene, gli ha pure cambiato sesso.

UNO ZOMBI TRANSGENDER COME PARTITO. Il tutto in pieno giorno, a Roma e sotto gli occhi non di frau Bluecher, ma del timorato ministro Lorenzin, che ha sempre l'anatema in canna su gender e testamento biologico ma applaudiva entusiasta l'inquietante zombi trans battezzato da Alfano. «Innovare il centrodestra era una missione impossibile», ha spiegato il capo della Farnesina, sorprendendo chi pensava che l'unica missione impossibile per lui fosse imparare un inglese decente. È vero, «Nuovo Centrodestra» era una contraddizione in termini, ma anche «Alternativa popolare» non scherza, se si affida a personaggi alternativi e soprattutto popolari come Formigoni, Lupi e Cicchitto. Non era meglio arruolare Igor, il Lupo mannaro e la Mummia?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati