Francia

Elezioni francesi

Brigitte Macron
TRUMPERIE 10 Maggio Mag 2017 1531 10 maggio 2017

Ma voi ce lo vedreste Macron con una in tuta che insegna zumba?

Sarebbe come Obama che sposa una donna poco impegnata politicamente, la Merkel con qualcuno con cui condividere il potere e Trump con una racchia laureata ad Harvard. I conti alla fine tornano sempre.

  • ...

A parte quello che ci fa credere che sia di sinistra, il gossip più interessante sul neo-eletto presidente francese Emmanuel Macron riguarda il fatto che ha una moglie molto più anziana di lui. È vero che, soprattutto negli ultimi 20 anni, i compagni/e dei personaggi politici hanno partecipato attivamente alle varie campagne elettorali e non solo, e hanno avuto molta influenza sulla scelta degli elettori. Il dibattito sulla differenza di età fra Macron e sua moglie Brigitte è sciocco, ma indicativo di come la figura delle first lady mondiali abbia anche tanto da dire sulle scelte politiche e sociali prese durante gli anni che seguono le elezioni.

MICHELLE IN PRIMA LINEA. Michelle Obama, per esempio, di famiglia di ceto medio, è riuscita a studiare alla Princeton University e ad Harvard, dove si è laureata in giurisprudenza. Ha avuto un ruolo decisivo nelle due campagne presidenziali del marito, e è stata una first lady estremamente impegnata, soprattutto in temi sociali quali l’alimentazione e la scuola per le bambine nei Paesi in cui le donne non vengono istruite.

UNA FUTURA PRESIDENTE? Ha partecipato alla campagna di Hillary, tenendo un discorso sulla dignità delle donne che passerà alla storia. Ma si è anche divertita molto: ha ballato, cantato, rappato, fatto battute di spirito durante i vari talk show a cui è stata invitata, prendendosi anche un po’ in giro. Barack Obama, durante il suo discorso sull’alimentazione a Milano di lunedì 8 maggio 2017, ha detto senza ironia che Michelle è la vera star, e ha ragione: sono milioni le persone che vorrebbero averla come presidente. Tutte le fotografie che la ritraggono mostrano una Michelle Obama sempre sorridente, partecipe, sicura di sé.

Barack e Michelle Obama.

Madame Macron invece è più composta, più europea: nelle foto appare sempre estremamente elegante, partecipe ma sempre con lui, sorridente ma un po’ scettica, sguardo vispo e attento. Ha insegnato letteratura prima al Collège Lucie-Berger, francese e latino in un liceo gesuita e poi in una scuola prestigiosa di Parigi. Anche lei ha un passato politico, e ha attivamente partecipato alla campagna elettorale del marito, malgrado le malelingue un po’ bigotte di tutti.

Il neo eletto presidente francese Emmanuel Macron con la moglie Brigitte.

Joachim Sauer, il marito di Angela Merkel, invece se ne sta nell’ombra il più possibile: è professore di chimica all’università di Berlino e ha dichiarato che concede interviste soltanto se sono di natura scientifica. Quando sono andata su Google per sapere qualcosa di più su di lui e ho visto la foto, ho pensato che è esattamente come me lo sarei aspettato: con lo sguardo un po’ spaventato, si capisce lontano un miglio che non vede l’ora di andarsene nel suo laboratorio in santa pace.

La cancelliera tedesca Angela Merkel col marito Joachim Sauer.

Poi c’è Melania Trump. Slovena, cresciuta in una famiglia abbastanza modesta, a cinque anni ha iniziato la carriera di modella, che l’ha portata a vivere a Milano verso la fine degli Anni 80. Ha frequentato l’università della Lubiana solo per un anno, ma poi ha mollato per continuare la sua carriera. Incontra Trump nel 1996 a New York. Malgrado anche lei sia un’immigrata, non ha partecipato a nessun dibattito sulle ormai note posizione anti-immigrazione del marito.

Una vecchia foto di Melania Trump, first lady degli Stati Uniti d'America.

L’unico discorso "politico" che ha fatto è stato copiato parola per parola da un vecchio di Michele Obama. È l’unica first lady che ha deciso di non vivere alla Casa Bianca, ma sfido chiunque a stare con Donald Trump tutto il giorno. Ha spesso uno sguardo triste e distaccato quando è ritratta di fianco al marito e sembra sempre che lui l'abbia appena sgridata, anche se la fotografia che mi ha particolarmente colpito la ritrae praticamente nuda, su una poltrona di un aereo privato con in mano una pistola e vicino una valigetta piena di diamanti.

TUTTI I CONTI TORNANO. D’altronde Obama non avrebbe mai potuto sposare una donna poco impegnata politicamente e socialmente, Macron non avrebbe potuto mai stare con una vestita con la tuta che insegna zumba, la Merkel con qualcuno con cui condividere il potere, e Trump con una racchia laureata ad Harvard. Tutti i conti tornano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati