RENZI DE BORTOLI
13 Maggio Mag 2017 1115 13 maggio 2017

Duello a distanza tra Renzi e De Bortoli

Il segretario dem: «L'ex direttore ha una ossessione personale per me». Forse per il mancato ingresso nel cda Rai. Il giornalista: «Ho rifiutato due volte la presidenza».

  • ...

Duello a distanza tra Matteo Renzi e l'ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli. Ad attaccare per primo Il segretario dem dalle colonne de Il Foglio. Commentando la ricostruzione della vicenda Unicredit-Etruria del libro Poteri forti (o quasi) ha replicato: «(De Bortoli) ha fatto il direttore dei principali quotidiani italiani per quasi 20 anni e ora spiega che i poteri forti in Italia risiedono a Laterina? Chi ci crede è bravo. Ma voglio dire di più. Ferruccio de Bortoli ha una ossessione personale per me che stupisce anche i suoi amici». «Che Unicredit», ha poi sottolineato l'ex premier, «studiasse il dossier Etruria è il segreto di Pulcinella. Praticamente tutte le banche d'Italia hanno visto il dossier Etruria in quella fase».

DE BORTOLI: «HO RIFIUTATO DUE VOLTE LA PRESIDENZA RAI». A stretto giro De Bortoli ha risposto dal Corriere online. «Il segretario del Pd sostiene che io avrei nei suoi confronti un’ossessione personale», scrive l'ex direttore di Via Solferino. Un rancore che secondo Renzi sarebbe dovuto al mancato ingresso di De Bortoli nel cda della Rai. «Segnalo all’ex premier», replica il giornalista, «che avendo detto due volte no alla proposta di fare il presidente, non era tra le mie ambizioni essere eletto nel cda della Rai. Visto quello che sta accadendo, ringrazio di cuore per non avermi votato. Non avrei potuto comunque accettare avendo firmato un patto di non concorrenza». Quanto poi all'accusa a Renzi di essere un massone, De Bortoli spiega: «Mi sono solo limitato a porre l’interrogativo sul ruolo della massoneria in alcune vicende politiche e bancarie. Ruolo emerso, per esempio, nel caso di Banca Etruria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati