Primarie Lega
14 Maggio Mag 2017 1105 14 maggio 2017

Lega, al via le primarie: Salvini vince con l'82,7%

Il segretario uscente è stato confermato con oltre l'ottanta percento dei voti. Battuto il candidato "bossiano" Fava. «Non caccio nessuno ma chi dice qualcosa fuori posto può accomodarsi». Bossi: «Potrei andarmene».

  • ...

Matteo Salvini ha vinto la primarie della Lega Nord. Il segretario uscente è stato riconfermato con l'82,7% dei voti contro Gianni Fava. La conferma arriva direttamente dai vertici del Carrocci. La procalmazione del segretario federale avverrà nel congresso di Parma del 21 maggio. I seggi, allestiti nelle sezioni provinciali del partito, sono rimasti aperti dalla 9 alle 18. «Una sola parola: grazie. Abbiamo abbondantemente superato l'80% dei voti! Ora l'obiettivo è mandare a casa Renzi, Alfano, Boschi e Boldrini, bloccare l'invasione clandestina in corso, rilanciare lavoro e speranza in Italia. Se voi siete pronti, io ci sono. Insieme si vince!». È stato il messaggio di Salvini ai militanti dopo la vittoria.

«VINCE PROGETTO NORD-SUD». Con la vittoria alle Pprimarie «viene confermato un progetto con cui la Lega vuole portare sicurezza e autonomia in tutta Italia»: ha detto ancora Matteo Salvini arrivando alla festa della Lega Nord a Bonate Sopra (Bergamo) per festeggiare la conquista del suo secondo mandato da segretario. Salvini ha spiegato ai giornalisti che continuerà a portare «da nord a sud» la sua proposta, sottolineando che «le emergenze sono l'immigrazione e il lavoro». Nel corso dell'evento ha specificato «Io non caccio nessuno» ma anche che «la Lega d'ora in poi avrà una voce unica, e chiunque dica qualcosa fuori posto si può accomodare fuori dalla porta».

RISULTATO PIU' DELUDENDE IN ROMAGNA. A livello locale invece i risulati sono stati: Piemonte 87-13%; Friuli 87-13%; Emilia 76/24%; Romagna 59/41%; Trentino 81/19%; Sud Tirolo 69/31%; Umbria 95/5%; Aosta 100%; Liguria 95/5%; Toscana 83/17%; Marche 83/17%; Lombardia 78/21%; Veneto 91/9%.

FAVA: «ORA SALVINI CERCHI INTESA CON BOSSI». Tempestivo nel riconoscere la vittoria Fava che ha parlato di «risultato netto». Ma non ha rinunciato a lanciare un avvertimento: «ora rischia di esserci una frattura seria e irrimediabile, perché se uscisse Bossi, anche molti altri lascerebbero: spero che Salvini abbia a cuore gli interessi della Lega e riesca a trovare con Bossi un'intesa». Parlando con l'Ansa Fava ha anche confermato di voler continuare l'opposizione: «Io non mollo» ha detto rivendicando di essere ora il rappresentante della minoranza nel Consiglio Federale.

«QUI NON VOTANO CINESI O ROM». Matteo Salvini ha votato nel seggio milanese della sede federale di via Bellerio. Ai tanti giornalisti presenti che gli hanno ricordato le recenti primarie del Pd, Salvini ha replicato: «Non chiediamo due euro, facciamo votare gratis. Ma comunque noi le facciamo meglio, non abbiamo file di cinesi e di rom fuori».

FAVA: «QUI PER SALVARE LA LEGA». «La mia operazione è stata messa in piedi per salvare la Lega» ha detto invece l'assessore regionale all'agricoltura, Gianni Fava mentre andava a votare nella sede della Lega nord provinciale a Sant'Antonio di Porto mantovano, comune nell'hinterland di Mantova. Fava si è presentato da solo alle 9 in punto al seggio e si è messo in fila con gli altri militanti che lo hanno accolto con molto calore. «Il dato politico delle primarie è chiaro» ha detto uscendo dal seggio, «Qualcuno ha cercato di annientare una componente, vedremo poi stasera quanto numerosa, della Lega ma non ci è riuscito. La mia operazione è stata messa in piedi per salvare la Lega».

«LA LEGA SOVRANISTA NON ESISTE». L'attacco di Fava si è concentrato soprattutto contro la svolta "sovranista". «La Lega sovranista non esiste, forse è nelle intenzioni di Salvini. Non è stata ancora ratificata da nessun passaggio congressuale: per me la questione settentrionale è più forte di 20 anni fa, lasciare queste praterie libere per altre forze politiche è un errore» ha aggiunto.

BOSSI: «SE SALVINI VINCE LA LEGA È FINITA». Anche l'ormai ex leader Umberto Bossi è andato alle urne dove ha ribadito il suo sostegno a Fava: «Spero che vinca Fava, perché se vince Salvini e la porta al Sud, la Lega è finita». Il fondatore della Lega ha anche risposto su una sua eventuale fuori uscita dal partito: «ci sono migliaia di fuoriusciti ed espulsi che hanno messo assieme un partito abbastanza grande, attorno a Roberto Bernardelli: io potrei valutare la situazione, sono per continuare la battaglia per la liberazione del Nord» anche se ha concluso dicendo di voler prima vedere i dati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso