Dai che è verde

Raggi, nuovo contratto dipendenti Roma
15 Maggio Mag 2017 0933 15 maggio 2017

A Raggilandia pulire la città è il modo giusto per prendere insulti dal sindaco

Raggi attacca i cittadini che hanno sacrificato gli svaghi domenicali per ramazzare la spazzatura ormai di casa nel paesaggio urbano capitolino.

  • ...

Qual è la parte più importante di una scopa, il manico o la chioma? Dipende da quel che ci devi fare: se devi spazzare per terra è più importante la chioma, ma se devi rompere qualche cosa è più importante il manico. La teoria esposta ne La scopa del sistema di David Foster Wallace sembra un po’ fuori di testa, come del resto tante cose in quel sorprendente romanzo, ma anche Roma è un po’ fuori di testa in questo periodo, quindi la teoria forsterwallaciana della scopa si confonde senza sforzo nell’affresco bizzarro che è diventato la Capitale.

LA FRECCIATA AL CURARO DI RAGGI. Un affresco che fra i suoi dettagli ha anche le scope, quelle che domenica 14 maggio il Pd ha messo in mano a mille volontari per pulire strade e piazze ingombre di rifiuti. Virginia Raggi ha superato perfino Foster Wallace perché secondo lei la parte più importante di quelle scope non erano né i manici né le chiome, ma il Pd che ha organizzato l’iniziativa, ovviamente a scopo provocatorio: «Bravi, avete sporcato la città per vent’anni, ora è giusto che puliate», ha detto, con garbo tutto pentastellato, ai cittadini, non solo dem, che hanno sacrificato gli svaghi domenicali per ramazzare la spazzatura ormai di casa nel paesaggio urbano capitolino, tanto che ormai si pensa di aggiornare la Lupa sostituendo ai gemelli due sacchi dei rifiuti.

Raggi individua la parte più importante della scopa in relazione al suo obiettivo primario, che non è pulire, e nemmeno spaccare qualcosa, ma attaccare l’opposizione

Roma a quanto pare è il contrario della caserma vecchio stile, dove, più che la Scopa del sistema, era noto il sistema della scopa: se giravi tenendo in mano una ramazza (anche senza usarla) eri sicuro di essere lasciato in pace. A Raggilandia, invece, farsi vedere in strada con una scopa è il modo giusto per prendersi degli insulti dal sindaco. Perché anche il sindaco individua la parte più importante della scopa in relazione al suo obiettivo primario, che non è pulire, e nemmeno spaccare qualcosa, ma attaccare l’opposizione. Nessuno poteva prevederlo più lucidamente di David Foster Wallace, che in Infinite Jest narra di un ex showman che conquista il potere promettendo di «ripulire il governo e farlo dimagrire e spazzare via i rifiuti e lavare con gli idranti le nostre strade infestate di sostanze chimiche». Amici grillini, non correte ad attaccarlo sul web: Dfw è morto nel 2008.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso