Corbyn, 'niente Brexit senza accordo'
MAMBO 9 Giugno Giu 2017 1008 09 giugno 2017

Corbyn lo dimostra: la vera sinistra può tornare a contare

Le elezioni della Gran Bretagna smentiscono chi sosteneva che le vecchie idee socialiste e riformiste erano perdenti in partenza.

  • ...

Scrivevo l'8 giugno che in questo finale di Seconda repubblica abbiamo scoperto che non si può raschiare il fondo del barile perché questo fondo è sempre più basso. Quello che è successo ha confermato questa tesi. L’errore della presidenza della Camera sul voto segreto, la singolare tempestività, e il reato, del relatore della legge nel filmare l’accaduto, la fine del patto dei quattro furboni, il tentativo di uno di loro di approvare una legge elettorale per decreto, la pretesa di sciogliere le Camere. Se volevano consegnare alla storia la fine ingloriosa della legislatura e dei suoi protagonisti ci sono riusciti.

UN PARLAMENTO PIENO DI IRRESPONSABILI. Il dilemma che è di fronte alle forze politiche serie, di destra o di sinistra, è se si può tenere in vita un parlamento così. La felicità che molti esprimono per il rinvio del voto a scadenza naturale è senza dubbio condivisibile come vittoria tattica su Renzi, ma espone le Assemblee ad altri mesi di discredito e di degrado. Là dentro, mi duole dirlo, si è accumulata la più massiccia dose di irresponsabilità che mai mente umana avrebbe saputo immaginare. Gentiloni dovrebbe andare avanti con agguati quotidiani. Il qualunquismo aumenterebbe e il movimento di Grillo potrebbe fare nuovi proselit,i anche se ormai è chiaro a tutti che trattasi di movimento sfascista e non di un fenomeno politico utile al Paese.

I 5 STELLE PRIMA HANNO FREGATO BERSANI, ORA RENZI. Hanno fregato prima Bersani, ora Renzi, spero che nessuno a sinistra si faccia più ingannare, e ci rompa i maroni, sul fatto che i 5 Stelle potrebbero essere un alleato per il futuro. Il capo dello Stato non dovrebbe più far conoscere il proprio malumore, facendolo solo trapelare, ma deve dare, nelle forme previste dalla Costituzione, un indirizzo alla politica con poche cose chiare da fare e il diniego per tutte le altre.

Renzi ormai non fa solo danni al suo partito, al centro-sinistra, al Paese: è diventato autolesionista

E quel poveruomo di Renzi? I suoi fan ci hanno annoiato, basta leggere Facebook, con l’esaltazione del giovane capo che è, invece, una specie di re Mida alla rovescia, che trasforma in metallo banale tutto ciò che tocca. Ormai non fa solo danni al suo partito, al centro-sinistra, al Paese: è diventato autolesionista. La sinistra deve elaborare una strategia verso questo personaggio, a fine carriera pur essendo così giovane.

SERVE UN PARTITO SOCIALISTA LARGO. Questa strategia passa solo da una scelta indifferibile. Bisogna costruire un soggetto socialista largo - se è questo l’intento di Anna Falcone, fa benissimo a perseguirlo - e bisogna che questo soggetto si colleghi con chi appoggia Pisapia. Serve anche che tutto quel mondo di ulivisti fondatori stacchi la spina a Renzi. Solo l’avvio di un processo serio e visibile di questo tipo può spingere i militanti e gli elettori Pd a una riflessione che può essere sollecitata meglio se i nuovi soggetti non trattano il vecchio partito distrutto dal segretario dem come il coagulo di forze negative.

VIVIAMO UNA FASE DI VERO PERICOLO REPUBBLICANO. E con Renzi? Si potrebbe dire, ripetendo una frase tranciante di Alessandro Natta verso i dc: «Con lui neppure un caffè». Ma io sono contrario al motto maoista di bastonare il cane che annega, preferisco una strategia più umanitaria. Solo che un Renzi che ripensa la sua strategia non è al momento visibile e se pure lo facesse bisognerebbe portarlo dal notaio data la sua incorreggibile inaffidabilità. In ogni caso siamo in una fase di vero pericolo repubblicano. Basta un nulla e il Paese salta e avrebbe poco valore indicare in questo o quel cialtrone il responsabile. Il tema è salvare l'Italia dandole un soggetto politico largo in grado di metterselo sulle spalle. E di farlo partendo da un dato di realtà che ormai tutto il mondo conosce: non è vero che imitando Corbyn e Sanders si fa tornare la sinistra del Novecento. Sta semplicemente tornando la vera sinistra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso