Stranieri
7 Agosto Ago 2017 1840 07 agosto 2017

Ius soli in stallo, le cose da sapere sulla legge

Il voto finale sul provvedimento che riforma la cittadinanza italiana, al centro di un braccio di ferro in parlamento e all'interno dello stesso governo, slitta a settembre. Ecco cosa prevede il testo.

  • ...

Tutto rinviato a settembre, anche se le speranze di far passare lo Ius soli in Parlamento sembrano ormai ridotte al lumicino. Il destino della legge è al centro di un braccio di ferro non solo fra maggioranza e centrodestra ma anche all'interno dello schieramento di governo, con Alternativa popolare pronta a far mancare i voti indispensabili a mantenere in vita l'esecutivo. In attesa della riapertura delle Aule parlamentari, ecco i punti principali del disegno di legge.

Può diventare cittadino italiano chi è nato in Italia da genitori stranieri, dei quali almeno uno sia in possesso del diritto di soggiorno permanente o del permesso di soggiorno di lungo periodo. Incrociando le norme, vuol dire che almeno un genitore deve essere in possesso del permesso di soggiorno da almeno 5 anni.

RICHIESTA DI CITTADINANZA POSSIBILE FINO A 20 ANNI. La dichiarazione della volontà di acquisire la cittadinanza italiana deve essere espressa dai genitori entro il compimento della maggiore età dell'interessato. Qualora il genitore non abbia reso la dichiarazione di volontà, il ragazzo può presentare lui stesso la richiesta di cittadinanza tra i 18 e i 20 anni.

SPAZIO ANCHE ALLO IUS CULTURAE. Vale per i minori stranieri nati in Italia o che siano arrivati entro i dodici anni: possono acquisire la cittadinanza qualora abbiano frequentato regolarmente un percorso scolastico per almeno cinque anni nel territorio nazionale. Anche in questo caso i genitori devono essere in possesso di un permesso di soggiorno. Nel caso in cui la frequenza riguardi l'istruzione primaria, è necessario che il bambino o la bambina abbiano concluso l'iter scolastico positivamente.

PER I MINORI STOP ALLA TASSA DA 200 EURO. Se i documenti relativi alla richiesta di cittadinanza riguardano i minori, non si è tenuti al pagamento del contributo da 200 euro.

MAGLIE PIÙ LARGHE. I figli minori di un genitore che acquista la cittadinanza italiana, acquistano anch'essi la cittadinanza anche se non sono conviventi col genitore. Con la legge attuale è necessario che siano invece conviventi.

CAMPAGNA DI INFORMAZIONE. Gli ufficiali giudiziari, nei sei mesi che precedono il compimento dei 18 anni, devono comunicare ai residenti di cittadinanza straniera la possibilità di acquisire il diritto di cittadinanza per ius soli o ius culturae. In caso di inadempimento di questo obbligo, il termine di decadenza per la richiesta della cittadinanza viene sospeso.

UNA GIORNATA DEDICATA AI NUOVI CITTADINI. I Comuni, in collaborazione con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, sono tenuti a promuovere tra i ragazzi la conoscenza dei diritti e dei doveri legati alla cittadinanza. Prevista anche una giornata «dedicata all'ufficializzazione dei nuovi cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso