Dai che è verde

Forza Nuova 130517205927
7 Settembre Set 2017 0937 07 settembre 2017

Quando si tratta di raccogliere soldi, Forza Nuova archivia le nostalgie per nonno Benito

Il movimento neo-fascista si affida a PayPal per farsi finanziare, azienda fondata da Thiel, omosessuale, pro-nozze gay e membro del gruppo Bilderberg, e da Musk, che per metà è ebreo. E il complotto pluto giudaico massonico?

  • ...

A differenza di quella del 1922, la marcia su Roma annunciata da Forza Nuova per il prossimo 28 ottobre avrà ottenuto almeno un risultato positivo: finalmente Virginia Raggi ne ha fatta una giusta, ovvero ha detto/twittato inequivocabilmente che «non può e non deve ripetersi». Povera Roma, da mesi nel mirino della stampa nazionale e internazionale per disservizi, buche, rifiuti per strada, faide biologiche fra ratti e gabbiani, acqua razionata e metro che ripartono con passeggeri incastrati nelle porte, ci manca pure la «marcia patriottica» delle T-shirt nere neofasciste, patrocinata dai marmi mascelluti del Foro italico che campeggiano nel manifesto, bianchissimi e corrucciati come dev’essere ogni vero italiano di fronte all’«invasione africana» finanziata dalle demo-giudo-plutocrazie.

Questo a pochi giorni dal ripescaggio pari pari di un manifesto della Rsi che invitava a difendere madri, sorelle e figlie (le nonne no: eppure recentemente è stata stuprata anche un’ottantenne) dalle insaziabili brame dei camiti. Come possa chiamarsi Nuova una forza che ricicla sistematicamente simboli, slogan e riti vecchi di quasi un secolo e condannati dalla Storia, è un mistero senza fine brutto. Si inventassero qualcosa di davvero nuovo nella comunicazione - xenofobo, razzista, sciovinista, populista, se proprio vogliono - e non continuassero a sfruttare anticaglie che dovrebbero essere state digerite e invece tornano sù peggio della peperonata: se ci riesce la Lega significa che non bisogna essere dei geni.

Oddio, a ben guardare un tocco attuale e contemporaneo nel manifesto della neo-marcia su Roma c’è: l’invito a sostenere finanziariamente Forza Nuova via PayPal. Azienda fondata da Peter Andreas Thiel, omosessuale, pro-nozze gay e membro del gruppo Bilderberg, che per il movimento di Roberto Fiore è il Male, e da Elon Musk, che per metà è ebreo come l’odiato George Soros, non ha nessuna nostalgia per il Sudafrica dell’apartheid in cui è cresciuto (e in cui venne pestato a sangue da bulli ariani), e, più che nell’immigrazione, vede nell’intelligenza artificiale la vera minaccia per l’umanità.

COI SOLDI ANCHE LE ANIME NERE SI AMMANSISCONO. Evidentemente, quando si tratta di raccogliere soldi, Forza Nuova mette da parte le nostalgie per nonno Benito, i pregiudizi e le teorie del complotto e viene colta da un pallido barlume di buon senso. Quando poi le si contesta il diritto a marciare su Roma, tira fuori addirittura toni da sinistra antagonista e denuncia «metodi questurini». Ma il vero enigma è come andrebbe a finire la marcia su Roma edizione 2017: con Roberto Fiore che va da Mattarella e lo obbliga a sciogliere il governo Gentiloni? Dicendogli: «Signor presidente, vi porto l’Italia di Vittorio Feltri»? Chissà, se facciamo un versamento su PayPal Forza Nuova ce lo dice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso