Casapound 160521110611
7 Novembre Nov 2017 1351 07 novembre 2017

Ostia, CasaPound si chiama fuori dal ballottaggio

Nessun apparentamento né indicazione di voto in vista dell'appuntamento del 19 novembre che deciderà il futuro sindaco tra i candidati del M5s e del centrodestra.

  • ...

Ago della bilancia al ballottggio per il X Municipio di Roma, CasaPound a Ostia sceglie di non prendere posizione tra gli sfidanti Giuliana Di Pillo, candidata del Movimento 5 stelle, e Monica Picca, in corsa per la coalizione di centrodestra composta da Fratelli d'Italia, Noi con Salvini e Forza Italia. «Al ballottaggio non faremo né apparentamenti né tanto meno daremo indicazioni di voto», ha detto Luca Marsella, il primo rappresentante di CasaPound che entrerà in Consiglio municipale a Ostia parlando di eventuali alleanze in vista del 19 novembre, quando M5s e centrodestra si contenderanno la poltrona di sindaco.

«Noi non abbiamo ricevuto alcuna chiamata» - ha sottolineato - «stiamo ancora festeggiando il 9% che ci consente di entrare nelle istituzioni. Ci spiace non aver avuto altri 500 voti che ci avrebbero concesso di piazzare due consiglieri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso