Grasso, spero calendarizzare ius soli
8 Novembre Nov 2017 1914 08 novembre 2017

Sinistra, Grasso incontra Speranza, Fratoianni e Civati

Giro di consultazioni per il presidente del Senato Pietro Grasso dopo la sua fuoriuscita dal Pd. In mattinata vertice con Gianni Cuperlo mentre in serata incontro con la delegazione composta da Pippo Civati, Roberto Speranza e Nicola Fratoianni.

  • ...

Giro di incontri per il presidente del Senato Pietro Grasso dopo il suo addio dal Pd. Nella mattinata dell'8 novembre c'è stato l'incontro con Gianni Cuperlo a Palazzo Madama mentre nel pomeriggio il presidente ha incontrato una delegazione composta da Pippo Civati, Roberto Speranza e Nicola Fratoianni. Il tutto a qualche giorno dopo l'incontro con Giuliano Pisapia.

LA DELEGAZIONE: «CI HA RICEVUTI E ASCOLTATI». «Abbiamo chiesto un incontro al presidente Grasso per portare a lui il documento condiviso da tutti che segna l'avvio di un percorso comune cui ci piacerebbe prendesse parte. Lui ci ha ricevuto e ascoltato come sta facendo con tutte le anime di un mondo che in queste settimane è, come noi avevamo previsto, in grande fibrillazione», è stato il commento della delegazione.

Il 26 ottobre scorso il presidente del Senato ha comunicato il suo addio al Partito Democratico in polemica con alcuni atteggiamenti sopratutto per quanto riguarda il travagliato percorso della legge elettorale. Da più parti è stata quindi avanzata l'ipotesi di un suo passaggio agli scissionisti di Mdp-articolo 1 e l'incontro con Civati, Speranza e Fratoianni potrebbe andare in questa direzioni.

MIGLIORE: «CI ALLEEREMO CON AP». Intanto dal Pd prova a gettare un ponte con la sinistra Gennaro Migliore, deputato Pd e sottosegretario alla Giustizia, che è intervenuto alla trasmissione "Un Giorno da Pecora" su Rai Radio 1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari che hanno iniziato il collegamento chiedendo «Al centro con chi vi alleerete? Con quelli con chi stiamo in questo momento al governo, con cui dobbiamo convergere su un programma comune»,

«PRIMARIE? TRA GRASSO E RENZI VINCEREBBE RENZI». Per quanto riguarda il rapporto con la sinistra del Pd Migliore non ha dubbi: «Non capisco davvero a chi serva la divisione a sinistra. È il Pd, come perno di un'alleanza, che può costruire una proposta vincente». A questo punto un passaggio i conduttori hanno tirato in ballo un eventuale accordo con D'Alema e Bersani: «E perché no? Noi non dobbiamo essere tafazziani. Il leader non lo decido io, abbiamo appena fatto le primarie e ha vinto Renzi». E proprio per questo il sottosegretario sembra convinto dell'ex premier: «Se alle primarie ci fossero Renzi contro Grasso? Secondo me Renzi potrebbe battere anche Grasso», ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso