Gentiloni
11 Novembre Nov 2017 2012 11 novembre 2017

Gentiloni cerca di difendere la manovra dall'assalto parlamentare

Il governo promette chiarimento sulla Tari. E sui migranti rivendica: «L'Italia è l'unico Paese in Europa ad avere una politica decente».

  • ...

Il premier Paolo Gentiloni vorrebbe difendere la diligenza dall'assalto e cioè la legge di Stabilità attualmente in discussione on Parlamento. La manovra, ha spiegato il primo ministro «non può trasformarsi in una nuvola di segnali di fumo. Questo non aiuterebbe». «Deve essere snella e mirata», ha avvertito il premier e il «ritorno alla crescita non va sprecato». Il capo del governo ha anche rivendicato la politica sSui migranti dell'Italia, «l'unico paese che ha una politica migratoria decente in Europa».

L'AUTONOMIA? UNA RICHIESTA SACROSANTA. Gentiloni ha poi aperto alla richieste di autonomia arrivate da Lombardia e Veneto: una «rivendicazione di efficienza e non di egoismo». Si tratta «di una sacrosanta richiesta» anche se «deve essere una rivendicazione di protagonismo nella solidarietà e non di separazione». Il governo ha anche promesso un chiarimento in tempi brevissimi sull'errore sul conteggio della quota variabile della Tari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso