Pensioni: Gentiloni,proposte per 300 mln
previdenza
13 Novembre Nov 2017 1904 13 novembre 2017

Pensioni, la proposta del governo ai sindacati

Dopo il vertice a Palazzo Chigi, fissato un nuovo incontro per la verifica finale sabato 18 novembre. I contenuti del piano in sette punti proposto dall'esecutivo.

  • ...

I sindacati hanno chiesto al governo un testo dettagliato sulle proposte sulla previdenza. Il governo si è detto disponibile ed ha fissato un nuovo incontro per la verifica finale sabato 18 novembre.

SUL PIATTO 300 MILIONI DI EURO. L'esecutivo ha proposto ai sindacati un intervento sulla previdenza in sette punti, per un costo complessivo di 300 milioni di euro.

RISORSE DA RIUTILIZZARE. Il premier Paolo Gentiloni ha spiegato che l'intenzione è di riutilizzare nel sistema previdenziale le risorse non spese per l'Ape social e per l'Anticipo pensionistico dei lavoratori precoci.

I PUNTI-CHIAVE. Tra gli interventi previsti l'esenzione dall'aumento a 67 anni per 15 categorie di "lavori gravosi" e la revisione del meccanismo di calcolo per l'adeguamento dell'età alla speranza di vita (leggi anche: Pensioni, le categorie che potrebbero evitare l'aumento dell'età).

MA L'ADEGUAMENTO ALL'ASPETTATIVA DI VITA NON SI TOCCA. Se da una parte il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ribadisce «la convinzione del governo che il collegamento dell'età pensionabile all'aspettativa di vita sia un pilastro del sistema previdenziale e vada salvaguardato», dall'altra la segretaria della Cgil Susanna Camusso non nasconde il proprio disappunto.

CGIL CRITICA. Per la sindacalista, infatti, le proposte sull'aspettativa di vita e la platea degli esentati dalla cosiddetta quota 67 «sono insufficienti, le distanze sono ancora molto significative e non si delinea una facile soluzione».

CISL PIÙ MORBIDA. «Ci siamo aggiornati a sabato. Abbiamo chiesto al governo di scrivere le proposte, alcune sono molto buone, altre vanno corrette e precisate meglio, altre mancano», ha detto invece la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. Per poi aggiungere: «La cosa che per noi ha più significato è che alle 15 categorie da esentare da quota 67 se ne potranno aggiungere altre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso