Roma: Lorenzin, è una città in declino
CAPTATIO MALEVOLENTIAE
6 Gennaio Gen 2018 0900 06 gennaio 2018

Per Lorenzin più che un Election sarà un Family day

Beatrice, attuale ministro della Salute, correrà per un posto in parlamento; suo fratello Lorenzo, invece, alla Regione Lazio. Dalla guerra dei bottoni a un sindaco di bassa Lega: il meglio del peggio della settimana.

  • ...

CAPO DANNO. Inizio d'anno col botto per il guidatore di una Volkswagen Up finita in una fontana del quartiere Eur, a Roma, durante la notte di Capodanno.

GHOST-BUS. Anche quest'anno, durante la notte di Capodanno, i macchinisti dell'Atac di Roma hanno disertato i turni notturni.

LA GUERRA DEI BOTTONI. «Il mio bottone nucleare è più grande e più potente del tuo». È gara di pulsanti nucleari tra Donald Trump e Kim Jong Un. Il presidente Usa ha risposto al leader nordcoreano che, nel corso del discorso di Capodanno, ha minacciato gli Stati Uniti dichiarando di avere pronto il bottone per il nucleare sulla sua scrivania.

L'ALA DELLE LIBERTÀ. Stanco di aspettare in aereo, un passeggero della Ryanair ha aperto il portellone di emergenza ed è sceso sull'ala del velivolo con il suo bagaglio a mano. È successo lunedì scorso nell'aeroporto di Malaga dove il volo era atterrato verso le 23 con circa un'ora di ritardo. Arrivato nell'aeroporto della cittadina spagnola, l'aereo è rimasto fermo sulla pista per un'altra mezz'ora: troppo, evidentemente, per il polacco che - secondo un altro passeggero - ha annunciato «io passo per l'ala».

GAY AFTER. Eva Grimaldi confessa il suo rapporto sentimentale nato in tarda età con Imma Battaglia. L’attrice è diventata un'attivista del movimento che si batte per i diritti Lgbt e ha fatto il suo coming out rivelando di avere una relazione con l’attivista e politica italiana.

DI BASSA LEGA. Ha offeso un dipendente della Croce Rossa Italiana, arrivato in ambulanza a soccorrere il padre. Il motivo? Era un uomo di colore. Il segretario della Lega di Vercelli, Giampiero Borzoni, non ha trovato altre parole per insultarlo se non apostrofandolo «marocchino di merda».

OVES ET BOVES. Con lo scioglimento delle Camere è partita ufficialmente la campagna elettorale in vista delle politiche del 4 marzo. Se la strategia di Berlusconi è quella di candidare vip come Toto Cutugno, Rocco Siffredi e Al Bano, non è da meno Vittorio Sgarbi, che 'risponde' al Cav proponendo le candidature di Morgan e Simona Ventura nelle liste del suo nuovo movimento politico, Rinascimento.

ANNI RAGGIANTI. Roma Capitale degli incidenti legati alle buche nel manto stradale. A testimoniarlo, le oltre 5 mila richieste di indennizzo: per pagarle tutte serviranno milioni di euro.

ROBA DA RAZZI. Il senatore forzista, Antonio Razzi, lo annuncia fiero: «Ho ricevuto gli auguri da Kim Jong Un».

RADICALI LIBERI. La lista +Europa di Emma Bonino è 'libera' di prendere una strada diversa da quella del Pd: «Abbiamo spiegato come sia impossibile un apparentamento tra +Europa e Pd per una interpretazione giuridicamente surreale della legge elettorale che, nonostante le nostre reiterate e tempestive denunce, né governo né Pd hanno saputo o voluto rettificare» ha spiegato Bonino, prima di accordarsi con Tabacci.

FAMILY DAY. Sarà una data cruciale, quella del 4 marzo, per la famiglia Lorenzin: Beatrice, attuale ministro della Salute, correrà per un posto in Parlamento; suo fratello Lorenzo, invece, alla Regione Lazio.

SHOTTER ISLAND. Un'idea originale quella avuta da un gruppo di neozelandesi che, pur di concedersi una birra ghiacciata, ha costruito un' isoletta di sabbia nel mezzo dell'estuario del fiume Tairuna, nella penisola di Coromandel. L'iniziativa è nata per aggirare il divieto emanato per il periodo delle festività riguardo il consumo di alcolici in pubblico che prevede multe fino a 180 dollari e in alcuni casi l'arresto.

AVANTI MIEI PRODI

DESTRA O CROCE? L'ex ministro Gianfranco Rotondi, leader di Rivoluzione Cristiana, sosterrà Forza Italia alle prossime politiche, ma non smette di portare avanti la la sua battaglia in favore dello scudo crociato: «Di sicuro c'è lo spazio per ricostruire una nuova Dc cristiana e liberale. Ci sono valori comuni e c'è un leader come Silvio Berlusconi che li ha sempre rappresentati più e meglio di altri. Attorno a lui può rinascere un grande Partito Popolare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso