Fontana
8 Gennaio Gen 2018 1455 08 gennaio 2018

Chi è Attilio Fontana, il leghista in pole per la Lombardia

Presidente del Consiglio regionale lombardo dal 2000 al 2006 e sindaco di Varese dal 2006 al 2016, l'avvocato dal profilo moderato avrebbe il sostegno del Carroccio, di Forza Italia e Fratelli d'Italia.

  • ...

Roberto Maroni ha confermato che non si ricandiderà «per motivi personali» alla presidenza della Lombardia. Maroni ha indicato nell'ex sindaco di Varese, il leghista Attilio Fontana, il candidato a succedergli nelle elezioni del 4 marzo. Fontana avrebbe già il sostegno di Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia. Avvocato, classe 1952, è stato presidente del Consiglio regionale della Lombardia dal 2000 al 2006 e primo cittadino di Varese per due mandati, dal 2006 al 2016. Gli è succeduto Davide Galimberti.

Chi lo conosce lo descrive come un «leghista di governo». Lui stesso si definisce «rozzo», ma nella sua lunga carriera nel Carroccio ha dimostrato doti di moderato e un carattere «istituzionale». Il profilo giusto per succedere a Maroni, tanto che dagli alleati del Centrodestra non si sono alzate voci di protesta di alcun tipo.

SOSTITUÌ MARONI A VARESE. Non è la prima volta che Fontana prende il posto di Maroni in politica. Nel 2006, dopo lo scandalo giudiziario che costrinse il sindaco leghista Aldo Fumagalli alle dimissioni, si parlava della possibile candidatura di Maroni a sindaco di Varese, ma anche in quel caso fu Attilio Fontana a prendere il suo posto nella corsa. Allora dovette lasciare, con un certo dispiacere, l'incarico di presidente del Consiglio regionale.

DIFENSORE DELLA LEGA. Oggi invece Fontana, terminati due mandati come sindaco di Varese è 'libero' da impegni, se non quelli da avvocato. Ruolo in cui, come difensore, per anni ha seguito le vicende giudiziarie della Camicie verdi, fino all'assoluzione definitiva e al risarcimento (e fra loro oggi c'è chi lo ricorda su facebook). Eletto all'Anci Lombardia (e nel direttivo dell'Anci nazionale) ha fatto battaglie fianco a fianco con il ministro Graziano Delrio, allora sindaco di Reggio Emilia e presidente dell'Anci nazionale, come la marcia dei sindaci organizzata a Milano nel 2012 contro i tagli al bilancio.

SPOSATO CON TRE FIGLI. Sposato, padre di tre figli, amante del golf e dei viaggi al momento dell'ufficializzazione da parte del consiglio nazionale della Lega Lombarda ha assicurato che darà «il massimo per la nostra Lombardia» e ha avuto un pensiero per il resto della coalizione: «Prenderò immediatamente contatti con tutti gli alleati del centrodestra».

Carissimi amici! Grazie dei vostri calorosi messaggi di sostegno, apprezzamento e amicizia. Dopo il Consiglio Nazionale...

Geplaatst door Attilio Fontana op maandag 8 januari 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso