Cambiano pagelle Pa,ore lavorate contano
19 Gennaio Gen 2018 1458 19 gennaio 2018

Statali, via libera al rinnovo dei contratti: le cose da sapere

Dopo un blocco di otto anni, gli aumenti per i 250 mila dipendenti di ministeri, Inps, Inail e agenzie fiscali oscillano tra i 63 e i 117 euro lordi al mese.

  • ...

Il governo ha dato il via libera al rinnovo contrattuale dei lavoratori statali del comparto funzioni centrali, firmato il 23 dicembre dall'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni e le sigle sindacali. Arrivano così, dopo un blocco di otto anni, gli aumenti di stipendio per i 250 mila dipendenti di ministeri, Inps, Inail e agenzie fiscali.

A regime, a partire dal mese di marzo 2018, gli aumenti oscillano dai 63 ai 117 euro mensili lordi, mentre gli arretrati del 2016 e del 2017 potrebbero essere erogati già a partire dal mese di febbraio. Si va dai 370 euro della fascia più bassa ai 712 della più alta, per una media di 492 euro. Dopo l'ok della Ragioneria generale dello Stato, adesso manca soltanto il disco verde della Corte dei Conti, dopodiché l'accordo definitivo verrà nuovamente firmato dall'Aran e dalle sigle sindacali.

Gli aumenti fascia per fascia

Nella tabella che segue sono riportate le stime, in euro, per: l'una tantum relativa a due anni e due mesi; lo scatto contrattuale mensile, comprensivo del bonus per le fasce più basse; e il totale che risulterà alla fine del 2018. Le cifre riportate fanno riferimento ai valori lordi, quelli netti variano di caso in caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso