Dl fiscale: Camera approva con 237 sì
Verso le elezioni
D'alessandro
2 Febbraio Feb 2018 1631 02 febbraio 2018

D'Alessandro, il debutto a Napoli della candidata M5s

La 28enne arrivata dalla Germania si presenta ai cittadini campani: «Vincerò contro i clientelismi». Sfiderà Franco Alfieri, l'uomo "delle fritture di pesce", ad Agropoli.

  • ...

«Si, penso di farcela. Alfieri avrà sicuramente un contatto molto forte con il territorio, ma noi siamo la giusta opposizione a questo clientelismo scientifico. Le persone che decideranno di schierarsi con me saranno oneste e di sani principi»: così Alessia d'Alessandro, candidata 5 Stelle nel collegio uninominale di Agropoli alla Camera, si è presentata a Napoli ai suoi elettori. La D'Alessandro si sfiderà con Franco Alfieri, capo della segreteria politica del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, assurto alle cronache come il sindaco "delle fritture di pesce", sulla scorta di una battuta del governatore in occasione dell'ultima campagna referendaria.

D'Alessandro, 28 anni, ha lasciato l'Italia dieci anni fa e lavora in Germania come assistente del dipartimento marketing per il reclutamento di nuovi membri presso il Consiglio economico della Cdu, il partito della cancelliera Angela Merkel. «Dopo il 4 marzo vedremo di cosa si parlerà», aveva attaccato Alfieri quando era uscita la notizia della candidatura della rivale. «Bastava dire», aveva detto polemico con il M5s, riferendosi alla collaborazione con l'istituto di ricerche economiche della Cdu, «che era una ragazza di 28 anni laureata come ce ne sono tante, senza spacciarla per un premio Nobel. Ma il leader 5 stelle inventa titoli, visto che ne è sprovvisto anche lui».

«Credo», ha detto la D'Alessandro alla presentazione dei candidati in Campania del movimento, «nel M5s, è l'unica alternativa e ho chiari i problemi di questo Paese anche se in politica sono una new entry». Rispetto alle polemiche che ha suscitato la sua candidatura, D'Alessandro ha riferito di esserne rimasta «molto scioccata. Certe affermazioni mettono in discussione la mia professionalità ma avrò modo di chiarire la mia posizione all'interno del Consiglio economico». L'obiettivo della candidata è «portare in Italia quella prospettiva internazionale di cui la Penisola ha veramente bisogno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso