Cecconi
POLITICA
8 Febbraio Feb 2018 2145 08 febbraio 2018

M5s, Cecconi e Martelli lasciano dopo il deferimento ai probiviri

Il deputato scomparso da giorni riappare su Facebook per annunciare il passo indietro. E a stretto giro il senatore segue le sue orme. Entrambi erano stati deferiti al collegio dei probiviri.

  • ...

Risultava introvabile da giorni, dopo essere stato deferito al collegio dei probiviri per irregolarità sulle «restituzioni»della quota di stipendio da parlamentare. Ora il deputato e candidato del Movimento 5 stelle Andrea Cecconi è tornato a farsi sentire sui social network, annunciando il proprio ritiro. «I probiviri decideranno sul procedimento disciplinare nei miei confronti e sulla sanzione da comminare», ha scritto Cecconi su Facebook. «Sono sereno e accetterò ciò che stabiliranno. Ho già deciso di rinunciare alla mia elezione. Il 4 marzo cederò il passo e andranno avanti gli altri candidati. Continuerò a fare campagna per M5s».

«VOGLIO ESSERE D'ESEMPIO». Cecconi ha giudicato la sua «seppur piccola» una mancanza: «Voglio dare l'esempio a tutti i candidati, non solo del Movimento, ma anche dei partiti. Penso all'assessore del Pd indagato per corruzione che è candidato in Puglia. Lui si è dimesso da assessore perché sa quanto sia inopportuno mantenere quel ruolo in quella situazione, esca anche dalla lista: dichiari di rinunciare alla sua elezione! E ce ne sarebbero decine di assoluti impresentabili nelle liste del Pd e del centrodestra. Sono troppo attaccati alla poltrona. A me invece non interessa tanto. Noi del Movimento siamo così. Se facciamo una cazzata togliamo il disturbo e vanno avanti gli altri».

LASCIA ANCHE MARTELLI. Stessa scelta anche per il senatore Carlo Martelli, anche lui deferito ai probiviri cinque stelle per irregolarità nella "restituzione" di quota degli stipendi da parlamentare. «So di aver mancato nei confronti degli iscritti del M5s, anche se la mia coscienza è a posto perché ho restituito fino all'ultimo centesimo. I probiviri decideranno sul mio caso in piena autonomia. In ogni caso ho già espresso nei giorni scorsi l'intenzione di rinunciare alla mia elezione. Continuerò a sostenere il Movimento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso