Di Maio, fatto bonifici per 150mila euro
13 Febbraio Feb 2018 1128 13 febbraio 2018

Rimborsi M5s, Di Maio in banca con l'inviato delle Iene

Il candidato premier vuole fare chiarezza sui bonifici fantasma al Fondo per il microcredito del ministero dello Sviluppo economico. Su Facebook l'annuncio: «Ho versato più di 150 mila euro».

  • ...

Il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio, si è presentato il 13 febbraio negli uffici della banca che si trova all'interno della Camera dei deputati. In sua compagnia, oltre allo staff del Movimento, c'è anche l'inviato della trasmissione televisiva Le Iene Filippo Roma, tra gli autori dell'inchiesta sulle restituzioni fantasma dei parlamentari pentastellati.

L'INTENZIONE POLITICA DIETRO IL GESTO. La presenza di Di Maio in banca mostrerebbe la volontà del leader di fare chiarezza sulla vicenda. È presumibile che abbia chiesto allo sportello di fornirgli copia dei bonifici al Fondo per il microcredito del ministero dello Sviluppo economico, sul quale i pentastellati sono tenuti a devolvere una parte del loro stipendio (leggi anche: M5s, il caso restituzioni si ingrossa: manca un milione).

Oggi ho incontrato Filippo Roma de Le Iene. Come promesso l'ultima volta che ci siamo incontrati, abbiamo verificato...

Geplaatst door Luigi Di Maio op dinsdag 13 februari 2018

DI MAIO: «HO FATTO BONIFICI PER OLTRE 150 MILA EURO». Su Facebook, Di Maio ha spiegato di aver «effettuato bonifici al Fondo del microcredito per un totale di oltre 150 mila euro, certificati dal direttore della banca. Ho anche rinunciato alle indennità aggiuntive da vice presidente della Camera. In tutto ho restituito o rinunciato in 5 anni di legislatura a più di 370 mila euro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso