Dl fiscale: Camera approva con 237 sì
Verso le elezioni
Berlusconi, Cottarelli sarà al governo
13 Febbraio Feb 2018 1259 13 febbraio 2018

Elezioni, Berlusconi indica Cottarelli ministro

Il Cav conferma la disponibilità dell'ex commissario a far parte di un eventuale governo di centrodestra. Prenderebbe la guida di un nuovo dicastero, dedicato alla Spending review. Ma l'interessato, per il momento, smentisce.

  • ...

«L'ho sentito ieri (il 12 febbraio, ndr) e si è dichiarato disponibile. Sarà uno di quelli che faranno parte della nostra squadra di governo». Silvio Berlusconi, davanti alla platea di Confcommercio, ha confermato così la disponibilità dell'ex commissario alla Spending review Carlo Cottarelli a prendere le redini di un nuovo dicastero dedicato alla revisione della spesa pubblica, nel contesto di un esecutivo di centrodestra. Peccato però che l'interessato abbia smentito, almeno per il momento.

COTTARELLI NON SI IMPEGNA PRIMA DEL VOTO. «Ringrazio i partiti e i movimenti che mi hanno contattato in proposito», ha detto infatti Cottarelli, «tuttavia la partecipazione a un'attività di governo richiede la condivisione dei programmi concreti sulle cose da fare. Tale condivisione non può avvenire che dopo le elezioni. Vorrei quindi chiarire di non aver dato la mia disponibilità a nessun schieramento a partecipare in qualunque forma a un futuro governo».

VISITING PROFESSOR ALLA BOCCONI. «Credo», ha aggiunto Cottarelli, «che ogni cittadino debba sentirsi onorato di servire il Paese contribuendo all'attività di governo». Al momento, però, «continuo a svolgere il mio ruolo di visiting professor alla Bocconi e di direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici. In questa veste continuerò a commentare in modo imparziale il dibattito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso