Raggi, chiariti con Calenda, al lavoro
SCONTRO
15 Febbraio Feb 2018 1447 15 febbraio 2018

Roma, Calenda rompe con Raggi: «Incompetente e arrogante»

Si alzano i toni dello scontro tra il ministro e la sindaca. Che aveva detto: «Il miliardo di cui parla è una promessa elettorale». E il tavolo sulla Capitale va gambe all'aria.

  • ...

Va gambe all'aria il tavolo su Roma tra il governo e l'amministrazione capitolina. Sembra essere questo l'esito dell'ennesimo, durissimo, botta e risposta tra la sindaca Virginia Raggi e il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda. Raggi, intervenendo sulla lettera del ministro pubblicata dal Messaggero in cui si parlava di una piattaforma a rischio che potrebbe affossare «1 miliardo di euro per colpa del Comune», è partita all'attacco.

«SOLO UNA PROMESSA PRE-VOTO». «Ho letto la lettera di Calenda, ormai le leggo prima sui giornali e poi mi vengono inviate per conoscenza. Mi stupisce, forse neanche tanto, che a due settimane dal voto si torni a promettere un miliardo per Roma, dopo cinque anni in cui il governo si è assolutamente dimenticato della Capitale. Se questo miliardo fosse vero lo avremmo inserito in bilancio, in bilancio non posso inserire né parole né promesse».

«ANDIAMO AVANTI CON LA REGIONE». Non si è fatta attendere la replica di Calenda: «La risposta della sindaca conferma che l'unica strada per evitare di continuare a sprecare tempo e risorse è quella di chiudere il tavolo. Evidentemente ritiene di non avere bisogno di aiuto». «Non posso che rilevare», ha proseguito Calenda, «che siamo di fronte a un combinato disposto di incompetenza e arroganza che non avevo mai sperimentato. Andremo avanti con la Regione con i progetti che non dipendono da questa amministrazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso