Mario Draghi
L'ULTIMO MARXIANO
13 Marzo Mar 2018 0900 13 marzo 2018

L'euroinomane Mario Draghi vuole l'overdose per l'Italia

Il n.1 della Bce ripete frasi fatte e sentenziose: «Ce lo chiede l'Europa», «la moneta unica è irreversibile». Cosicché i dominati si convincano che l'iniquo mondo di cui sono abitatori, cioè l'Ue, sia immutabile.

  • ...

È un mantra ossessivo, che sempre ritorna a proporsi, quello di Mario Draghi, l'uomo dei mercati. Un mantra composto da frasi fatte e sentenziose, che non lasciano spazio ad alcuna dialettica e ad alcuna pratica dialogica socratica. Ripetono maniacalmente una necessità destinale, del tutto analoga alla ananke, alla necessità fatale delle tragedie greche.

CONTINUA MINACCIA AGLI ITALIANI. «Ce lo chiede l'Europa», «l'euro è irreversibile». Ecco alcuni dei sagaci motti che da anni, con solerte continuità, viene ripetendo il più impenitente degli euroinomani, il signor Mario Draghi: «L'euro è irreversibile», l'ha detto anche pochi giorni addietro, minacciando gli italiani. Guai a maturare l'importuno pensiero di tornare sovrani sul piano monetario e di abbandonare l'euro, metodo di governo liberista a nocumento dei lavoratori e dei popoli della vecchia Europa. Ormai lo sappiamo.

Italia, perché dopo le parole di Draghi la tregua sul debito è finita

La tregua che l'Unione europea ha concesso all'Italia prima delle elezioni politiche 2018 sta per scadere. E ogni giorno dalle istituzioni comunitarie arriva un segnale. Ventiquattr'ore prima la Commissione aveva usato il bastone e la carota: un mese in più per preparare il Documento di economia e finanza (Def), ma nel contempo l'obbligo di rientrare dal debito in maniera consistente anche quest'anno.

L'abbiamo appreso sulla nostra pelle. I signori apolidi del mondialismo no border e super competitivista dichiariano intrasformabile la realtà che vogliono imporci a loro beneficio esclusivo. Proclamano inemendabile ciò che essi stessi non vogliono che venga emendato. Ancora, dicono irredimibile ciò che non vogliono che i dominati redimano.

UN DOMINIO CHE VUOLE ETERNO. Il loro obiettivo è trasformare in destino naturale-eterno il loro dominio di classe e la situazione (in questo caso, l'Unione europea) da cui essi soltanto traggono vantaggio. Di modo che i dominati si convincano del fatto che l'iniquo mondo di cui sono abitatori non possa essere mutato in alcun modo: e richieda, di conseguenza, il disincantato adattamento scevro di passioni utopico-redentive. Ed ecco che ora l'euroinomane Mario Draghi sta portando l'Italia all'overdose: all'overdose di euroina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso